Obesofobia, la paura irrazionale di ingrassare o ingrassare

Il mondo delle fobie a volte è complicato dall’essere correlato ad altri disturbi della salute. È il caso dell’obesofobia, un problema strettamente legato a disturbi alimentari come l’anoressia o la bulimia che può causare conseguenze molto gravi. Non è solo la paura, è l’intero contesto socioculturale a rifiutare i chili di troppo. Nel nostro dizionario delle fobie vi raccontiamo tutto sulla paura del grasso.

Qual è la paura delle persone grasse

L’obesofobia è la paura di ingrassare, di essere grassi o di ingrassare. È un problema strettamente legato ai disturbi alimentari che può portare anche all’anoressia o alla bulimia. L’obesofobia è più che il rifiuto del grasso, è un vero panico per i grassi o i chili.

Le persone con obesofobia possono anche soffrire comunemente di disturbo ossessivo-compulsivo. È una fobia molto limitante perché oltre al rifiuto che le persone grasse producono, hanno una paura irrazionale di ingrassare, quindi tendono ad evitare situazioni sociali in cui sono circondate dal cibo.

Sintomi e conseguenze dell’obesfobia

L’obesofobia si manifesta con una paura irrazionale ed eccessiva delle persone grasse e anche dell’aumento di peso. Puoi provare gli stessi sintomi di ansia, incluso l’attacco di panico, se la situazione diventa insopportabile e non puoi evitarla. Ma in questo caso le conseguenze sono più pericolose dei sintomi.

Le conseguenze dell’obesofobia vanno dall’isolamento sociale se la persona che ne soffre sta ingrassando qualche chilo a causa di circostanze vitali alla depressione. Senza dimenticare quei disturbi alimentari che possono causare innumerevoli problemi di salute fisica e mentale. Evitare di ingrassare diventa un’ossessione e l’immagine reale viene distorta.

Cause della fobia

È difficile immaginare un’esperienza traumatica in passato che possa aver sviluppato questa fobia del grasso, quindi la causa più probabile è un precedente disturbo d’ansia che fa emergere paure, paure e ossessioni totalmente eccessive e distorte.

Nel caso specifico dell’obesofobia, il contesto socioculturale gioca un ruolo essenziale. In un mondo in cui la magrezza è venerata come una divinità, i pensieri ossessivi sul corpo e sul fisico sono comuni. Sebbene l’obesità sia un problema di salute che deve essere combattuto, l’obesfobia può portarti all’estremo opposto.

Trattamento della paura di ingrassare

Il superamento dell’obesfobia richiede un aiuto psicologico e una terapia attenta. La terapia cognitivo-comportamentale generalmente funziona, aiutando a trasformare il pensiero distorto e anche il comportamento che causa la fobia. Ma non sono esclusi altri metodi o trattamenti.

In ogni caso, l’obesofobia comporta la modifica di quell’ideale di bellezza che è tanto malsano quanto il grasso in eccesso. E la maggior parte delle persone che soffrono di obesofobia necessita anche di un programma per migliorare l’autostima e di esercizi di rilassamento per alleviare i sintomi dell’ansia.

Lascia un commento

Oroscopo: compatibilità dei segnali d’aria con lo stesso elemento

5 ingredienti per incantesimi d’amore utili anche nei rituali