Netflix cambia la sigla di Dawson’s Creek: i motivi di questa scelta

Netflix ha annunciato al pubblico che cambia la sigla d'apertura del telefilm Dawson's creek per motivi legati ai diritti.

Dawson’s Creek si appresta a sbarcare su Netlix dal 1 novembre, ma non sarà più la stessa cosa: il pubblico nostalgico, infatti, avrà una brutta sorpresa.

Netflix cambia la sigla di Dawson’s Creek

La sigla del telefilm, quella “anauanauei” in versione italiana che tutti noi abbiamo canticchiato almeno una volta nella vita (il brano s’intitola I don’t want to wait di Paula Cole), diventata in qualche modo iconica per un’intera generazione, non ci sarà.

Advertisements

Lo ha specificato Netflix stessa. Al posto della canzone eternamente associata al telefilm con Joey Potter e Dawason Leery, gli abbonati americani di Netflix ascolteranno, in apertura di ogni episodio, Run Like Mad di Jann Arden.

Netflix cambia la sigla per i diritti

Naturalmente, il motivo del cambio di sigla è da ricercare nella questione dei diritti d’autore. Durante gli anni di trasmissione del telefilm, vennero pubblicati due CD della colonna sonora del telefilm. Nelle edizioni pubblicate in DVD molti dei brani trasmessi nel corso delle trasmissioni originali sono stati però sostituiti per questioni legate al diritto d’autore. Tra queste anche I don’t want to wait, la canzone della sigla che, tra l’altro, non doveva neanche essere scelta: in realtà, fu poi usata la canzone di Paula Cole perchè sfumò la possibilità di utilizzare il brano Hand in My Pocket di Alanis Morissette.

La crew di Dawson’s Creek, tra l’altro, in queste ore ha dovuto dire addio a Dana Baratta, sceneggiatrice della serie venuta a mancare a 59 anni.

LEGGI ANCHE: Don’t Look Up: cast di grandi attori per l’attesissimo film Netflix

Scritto da Irene Savasta
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gabriele Salvatores è positivo al Coronavirus: l’annuncio

Fabrizio Corona vs Selvaggia Lucarelli: “Vorresti essere la D’Urso”

Leggi anche
Contents.media