Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Caso Prati, Eliana Michelazzo confessa: “Sono malata mentalmente”

eliana michelazzo

Eliana Michelazzo ha rivelato di essere in cura da uno psicoterapeuta perché ha seri problemi mentali.

Eliana Michelazzo è tornata a parlare del ‘Caso Pamela Prati’ e di come lei sia stata la prima vittima di questo meccanismo di finti matrimoni. La titolare dell’Aicos Management è intervenuta nel programma radiofonico ‘Non succederà più’ di Giada Di Miceli e ha raccontato nuovamente la sua versione dei fatti, rivelando di avere dei seri problemi “mentali”.

Le dichiarazioni di Eliana Michelazzo

Eliana Michelazzo, invece che sparire dalla circolazione, continua a rilasciare dichiarazioni a destra e a manca raccontando di essere stata la prima vittima di questo meccanismo perverso di sposi fantasma. Intervenuta nel programma radiofonico ‘Non succederà più’ su Radio Radio ha aggiunto nuovi particolari alla versione già fornita a Live-Non è la D’Urso. La titolare dell’Aicos Management ha ammesso: “Ho escluso la mia famiglia per Pamela Perricciolo e per una vita virtuale che non esisteva, per una famiglia virtuale. Ho messo da parte la mia famiglia vera, non ho più fatto un Natale con loro.

Questa è stata la cosa più brutta che potessi fare. A Natale compravo anche i regali. Ora questi regali mi sono stati portati via”. Ovviamente, Eliana continua a dire di essere stata una pedina nelle mani dell’ex socia Donna Pamela, ma questa versione, paragonata a quella della Prati, inizia a non reggere più. Forse, consapevole di ciò, ha aggiunto: “Ogni puntata che andavo da Barbara aprivo un tassello. Non so chi c’è dietro tutto questo, è un manicomio. Ho denunciato Donna Pamela, perché tutto arriva a lei. Se lei ha qualcuno dietro, è meglio che queste persone escano. Sono sicura che c’è qualcuno dietro”. Come confermato anche a Live, la Michelazzo ha già provveduto a denunciare la Perricciolo, ma, in tutta questa storia, le sue parole continuano ad essere spesso contraddittorie e, soprattutto, fumose.

Le condizioni di salute di Eliana

Eliana ha poi aggiunto di aver parlato una sola volta al telefono con il marito Simone Coppi, anche lui fantasma come Mark Caltagirone, che, stando alle foto che lei ha visto in questi 10 anni, è un modello straniero.

La Michelazzo ha ammesso: “Mi sono buttata sul lavoro, lavoro che adesso mi hanno distrutto. La cosa che mi fa più male è che mi sono impegnata a non pensare più al dolore che mi portava non vederlo. Alla sera aspettavo il suo messaggio della buona notte. La cosa grave è che gli ho mandato anche i miei video intimi. Ho tutte le chat di questi dieci anni, è inutile che mi dicano: ‘Te lo sei inventata’. Non c’è niente di inventato. Ho buttato 10 anni della mia vita per un uomo che non esiste. Ho scoperto che le sue foto appartengono a un modello che non è italiano”. In tutto questo marasma, sempre ammesso che i telespettatori ci vogliano credere, la titolare dell’Aicos ha rivelato che le sue condizioni di salute sono preoccupanti. L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha dichiarato: “Io ora farò le mie sedute psicologiche. Io sono malata mentalmente. Sono una persona, ho un cuore e me l’hanno distrutto.

Non mangio, sono dimagrita. Da sola non ci sto, ho il terrore. Sono sempre una donna, non è giusto che mi trattano così. Ogni giorno scopro qualcosa che mi fa male. In questo momento voglio solo abbracci. Perché tutto questo male? Non lo merito. Ero talmente entrata in questo meccanismo, che non ho mai tradito Simone. Mi passerà, il medico mi aiuterà. Sono molto arrabbiata con Donna Pamela, perché ogni giorno apro un tassello che mi porta molto dolore. Ora l’ho bloccata, non voglio più avere nulla a che fare con lei. Non sto bene e voglio curarmi. Ora voglio pensare a me, è la cosa più importante”. Insomma, non sappiamo se Eliana sia sincera o meno, ma apprezziamo il fatto che abbia capito che ha bisogno di un medico che si prenda cura di lei e la faccia tornare nel mondo reale.


© Riproduzione riservata
Leggi anche