Yaphet Kotto è morto: l’attore afroamericano aveva 81 anni

Yaphet Kotto è morto: aveva 81 anni ed è scomparso il 14 marzo nelle Filippine.

Yaphet Kotto è morto. L’attore, noto soprattutto per il ruolo del cattivo Kananga in Agente 007 – Vivi e lascia morire, aveva 81 anni e si è spento il 14 marzo nelle Filippine. L’addio condiviso sui social dalla terza moglie Tessie Sinahon è davvero commovente.

Yaphet Kotto è morto

Lutto nel mondo del cinema e del piccolo schermo: Yaphet Kotto è morto. L’attore afroamericano aveva 81 anni ed è scomparso il 14 marzo nelle Filippine.

Nato il 15 novembre del 1939 a New York City, ha iniziato a recitare negli anni Sessanta. Nel corso della sua lunga carriera, ha alternato ruoli televisivi a quelli cinematografici, riscuotendo sempre grandi apprezzamenti.

Yaphet Kotto lascia la terza moglie Tessie Sinahon e sei figli. La donna, attraverso i suoi profili social, ha scritto un commovente ricordo. Si legge:

“Sono rattristata e ancora scioccata per la scomparsa di mio marito Yaphet. Hai interpretato un cattivo in alcuni dei tuoi film, ma per me sei un vero eroe e anche per molte persone. Un uomo buono, un buon padre, un buon marito e un essere umano dignitoso, molto raro da trovare. Uno dei migliori attori di Hollywood, una leggenda. Riposa in pace Tesoro, mi mancherai tutti i giorni, il mio migliore amico, la mia roccia”.

L’attore afroamericano ha interpretato il cattivo Kananga in Agente 007 – Vivi e lascia morire, della saga di James Bond, e Parker in Alien di Ridley Scott.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Uomini e Donne 16 marzo 2021 anticipazioni: Gemma lascia Cataldo

Tommaso Zorzi, il montepremi del GF Vip: la decisione dell’influencer

Leggi anche
Contents.media