William è l’uomo calvo più sexy del mondo: la reazione di The Rock

William è l'uomo calvo più sexy del mondo: The Rock e Bautista non la prendono bene.

William d’Inghilterra è l’uomo calvo più sexy del mondo. A stabilirlo sono i numeri: il duca di Cambridge ha 17,6 milioni di ricerche a suo nome su Google, con l’aggiunta di termini come “sexy” o “attraente”. Mentre il figlio di Carlo non ha commentato l’elezione, alcuni lo hanno fatto al posto suo. The Rock, ad esempio, non ha affatto gradito la nomina.

William: uomo calvo più sexy

Scavalcando il fratellino da sempre considerato “più bello”, William d’Inghilterra conquista il ‘titolo’ di uomo calvo più sexy del mondo. Il marito di Kate Middleton compare in 17,6 milioni di ricerche su Google, battendo star del calibro di Mike Tyson e Jason Statham. I numeri, come sottolinea The Sun, sono stati ottenuti grazie allo studio fatto dagli specialisti di chirurgia estetica “Longevita”. Questi si sono basati sulle volte che il nome di William è stato associato a parole sexy nelle ricerche di Google.

Mentre il duca di Cambrideg conquista il primo posto, al secondo troviamo il 54enne Mike Tyson, che è stato ‘cercato’ 8,8 milioni di volte con termini come “sexy” o “hot”. Terza posizione per Jason Statham, star di Fast & Furious, che ha ottenuto 7,4 milioni di risultati.

L’elezione di William come uomo calvo più sexy del mondo ha infastidito Dwayne Johnson The Rock che, via Twitter, ha mostrato il suo disappunto. Ha cinguettato:

“Per tutti i toast alla cannella, come diavolo può succedere quando c’è ancora in giro Larry David?”.

The Rock, che due anni fa ha ottenuto l’ambito titolo, avrebbe voluto la vittoria dell’attore e sceneggiatore statunitense Larry David. Indignato anche Bautista, che ha mostrato ai fan cosa significa essere veramente sexy con uno strano video social.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’Isola dei Famosi 2021 finisce a giugno: previsti altri ingressi

Simona Ventura, frecciatina: “X Factor non era questo”

Leggi anche
Contents.media