Voyager, prima puntata (12 settembre 2011)

La Scienza non pu• svelare il mistero fondamentale della Natura. Questo perchŠ, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell’Enigma che cerchiamo di risolvere.” (Max Planck)

A meno che non sia un manufatto Maya costruito da John Titor col Chupacabra e gli alieni dell’Area 51 tutt’intorno ai cerchi nel grano. Quello se p• svel…. Lo faccio tutti gli anni.” (Roberto Giacobbo)

Nell’anteprima cercano di sotterrare il nostro entusiasmo ponendo sette pallosissime domande a Suor Lorena Bianchetti: il motivo per cui dobbiamo sorbircela anche durante l’incipit di Voyager mi Š oscuro, ma non ci lasciamo intimorire.

Comandante Giacobbo, dove sei? Guidaci! Siamo con te!

ECCOLO, Š lui! Senza occhiali! Mitico! Attento, comandante, che vai a sbattere contro la V di Voyager della scenografia! Ma no, lui NON PUO’ andare a sbattere: Š Giacobbo, il Fenomenale Ricercatore dell’Occulto!

Via, si parte! Ges— Š esistito davvero? Secondo alcuni studiosi, chi ha scritto i Vangeli faceva uso di funghi allucinogeni. L’inquietante domanda degli spettatori: visto come stanno andando le cose in Italia, possiamo usarli anche noi?

Chi ha scritto realmente i Vangeli? Sono attendibili? Mbah, in Parlamento han deciso che la nipote di Mubarak esiste davvero, e abbiamo ancora il coraggio di discutere di “attendibilit…”?

Ma ora, una stupefacente rivelazione: 

 

A Voyager, adesso!

Il Giardino degli Ulivi Š davvero il Giardino in cui Ges— ha vissuto le ultime ore prima della cattura? Ancor pi— importante, quei funghi che dicevate prima crescono anche l?

Duemila anni fa alle donne non era permesso neanche presenziare in tribunale. Pensate com’erano facili le cause di divorzio all’epoca:

Giudice uomo: “Ahmed, vuoi divorziare?

Ahmed: “Si, lei pretende di venir considerata un essere umano

Giudice Uomo: “Che sfacciata. Ok, hai vinto. Prossima causa?“.

La fine del mondo, per qualcuno, Š sempre dietro l’angolo. E alŠ, viva l’ottimismo. L’inversione dei poli magnetici quali conseguenze pu• avere sul nostro futuro? Un gran giramento di poli, suppongo. Il polo magnetico si sposta di 50 chilometri l’anno e nel 2040 arriver… in Siberia. Va bene, ma qualcuno lo avverta: le Hawaii, come meta per le vacanze, sono molto meglio.

Una tempesta solare potrebbe colpire la Terra in qualsiasi momento, mandando in black out l’intero sistema elettronico e mediatico. Pensate, un mondo senza Ammiscidimaria, Simona Ventura, Francesco Facchinetti e Faccettacontrita. Dove devo firmare?

Ma ora, una sorprendente testimonianza:

A Voyager, dopo la pubblicit…!

Il nostro pianeta cambia. Il Nord segnalato dalle nostre bussole cambia. Cambia continuamente. E adesso chi glielo dice a Bossi? “Lega Nord-Ovest” non Š la stessa cosa. Non parliamo di “Lega Sud-Sud-Est”, a Pontida sarebbe il caos.

Le tartarughe marine pare nuotino tenendo conto del magnetismo terrestre. Un gruppo di spiritosi studiosi fa un test-scherzone su una tartaruga marina, mettendole sul guscio una calamita per confonderle le idee. La poveretta ci mette due mesi per tornare a casa. Oh-che-carini. Adesso prendiamo uno dei simpatici studiosi, leghiamogli sulla schiena un razzo e spediamolo in orbita, poi vediamo il bastardo quanto ci mette a tornare.

1944, lo Sbarco in Normandia. Chi erano quegli uomini coraggiosi? Mostrano i volti di coloro che hanno combattuto (e che son morti) per consentire a noi di poter vedere le mutande di Zequila sull’Isola dei Famosi e cavernicoli come Massimo Scazzarella nella Casa del Grande Fratello. Non so voi, ma io un po’ mi vergogno.

Ma ora, uno sconcertante colpo di scena:

 

A Voyager, la prossima settimana!

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Spartacus – sangue e sabbia: muore Andy Whitfield

Paul McCartney è morto? Macché, si sposa!

Leggi anche
Contents.media