Home » Attualità » satira » Volo in diretta e Sabina Guzzanti su la 7: la tv tenta di decollare

Volo in diretta e Sabina Guzzanti su la 7: la tv tenta di decollare

| , ,

Fabio Volo debutta su Rai 3 con Volo in diretta e Sabina Guzzanti lancia su la 7 Un due tre stella. Le prime impressioni sono buone e lasciano ben sperare: c’è qualcosa di nuovo in tv?

Due nuovi programmi fanno la loro comparsa negli asfittici palinsesti della tv generalista: Volo in diretta con Fabio Volo e Un due tre stella con Sabina Guzzanti, e la prima impressione sembra buona. O meglio, per quel che ho visto, confortante e che lascia ben sperare.

Lo show di Fabio Volo è veloce, tre quarti d’ora di programma e già questo è un punto a favore, e per fortuna non vuole assomigliare a un talk show: ce ne sono troppi e la maggior parte noiosissimi, come rivelavamo nel post di ieri. Particolarmente divertente l’intervista a Franco Battiato, arricchita – nella rappresentazione scenica – dai pensieri fuori sincrono di intervistato e intervistatore, un’idea da riproporre. E poi c’è la bellissima Anita Caprioli, la poesia della Merini, i dialoghi dietro le quinte col direttore di Rai tre e pure un paio di battute sull’articolo 18 con un’autrice di Ballarò. Ci riserviamo di giudicare tra qualche puntata, ma se Volo non cederà troppo al divertissementfine a se stessoforse c’è qualcosa da seguire in seconda serata.

Di Sabina Guzzanti non ho visto moltissimo, ma quel che ho visto mi è decisamente piaciuto. C’è chi la accusa al solito di non fare satira, di essere una militante dell’estrema sinistra, di fare propaganda bolscevica e chi più ne ha più ne metta. Francamente, non si capisce dove sia il problema: che è un comandamento divino che la Guzzanti debba limitarsi alla satira (tra l’altro con pezzi fenomenali, come quello dove la banda della Magliana rediviva viene istruita da un direttore di banca sui furti del nuovo millennio, tra derivati bancari e aggiotaggio)?

La cosa bella di Un due tre stella è che si respira un’aria totalmente diversa da quella, viziata e stagnante, della solita tv malata cronica di conformismo: ti ritrovi a sentire Michael Mooreche spiega perché il capitalismo non funziona o la conduttrice che impreca perché deve mandare in onda quella rottura di scatole della pubblicità. Insomma, un altro mondo, e a noi gli altri mondi piacciono parecchio.

(In alto: Fabio Volo; fonte: infophoto).

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Martina Colombari ha tradito Costacurta: chissenefrega?

Madonna nuovo singolo 2012: hot e sadomaso nel video di Girl Gone Wild

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.