Verissimo, Massimiliano Morra: “L’Ares mi ha creato dal nulla”

Massimiliano Morra, ospite di Verissimo, ha raccontato la sua verità sull'Ares: la versione di oggi è diversa da quanto dichiarato al GF Vip.

Ospite dell’ultima puntata di Verissimo, Massimiliano Morra ha raccontato a Silvia Toffanin la sua esperienza nella casa del GF Vip 5. Non solo, l’attore ha parlato anche della bufera relativa all’Ares, esplosa proprio grazie ad alcune dichiarazioni sue e di Adua Del Vesco. Qual è la verità?

Verissimo: parla Massimiliano Morra

Massimiliano Morra, ex concorrente del GF Vip, è un personaggio che in molti faticano a comprendere. Nel reality più spiato d’Italia ha svelato poco di sé, se non che la sua relazione con Adua Del Vesco era stata “creata a tavolino”.

I due attori, entrati in gioco in pessimi rapporti, sono poi diventati amici. Durante i due mesi trascorsi insieme nel programma di Alfonso Signorini, però, hanno alzato un polverone sull’Ares Management, l’agenzia di Alberto Tarallo della quale entrambi hanno fatto parte.

Ospite di Verissimo, Massimiliano ha fatto un passo indietro e ha speso solo belle parole per i suoi ex datori di lavoro. Stando a quanto dichiarato, sembra che i telespettatori e i vari giornalisti che si sono occupati del caso abbiano preso solo un abbaglio. Morra ha ammesso:

“Tante cose sono arrivate in maniera distorta. Devo tutto alla Ares. Sono persone che mi hanno creato dal nulla. Ho reagito così perché da un momento all’altro sono stato allontanato e non ho più lavorato senza conoscere i motivi. Questo mi ha portato a un malessere interiore che mi ha provocato depressione e attacchi di panico. No l’ho più sentiti e mi dispiace. Alberto e Teo (Losito ndr) sono stati i miei papà artistici. Mi mancano tanto. Pian piano ne sto uscendo, spero che la situazione possa migliorare per me e per Adua”.

La finta relazione con Adua Del Vesco

Insomma, nessun “Lucifero” – così come lui e Adua avevano descritto Tarallo al GF Vip – ma solo un papà artistico che li ha creati dal nulla. Stando a quanto si coglie dalle parole dell’attore, lui e la collega hanno reagito così solo perché si sono ritrovati senza lavoro. E’ la verità? Non possiamo saperlo. Per quanto riguarda la finta relazione con la Del Vesco, Massimiliano ha ammesso:

“Tra me e Adua non c’è mai stato nulla se non un’amicizia. Dopo la nostra finta relazione, l’ho corteggiata tanto e insistentemente perché nel tempo mi ero molto legato a lei, ero quasi innamorato. (…) Nessuno mi ha mai obbligato. Il sistema mi ha consigliato di costruire una finta storia per promuovere la fiction in cui ero protagonista. Ero giovane e avevo solo un obiettivo: diventare attore. Vedevo quel consiglio come una molla per arrivare ancora più in alto”.

I due, quindi, avevano litigato per l’eccessivo corteggiamento di Morra. Lei si sentiva “oppressa” e l’ha semplicemente allontanato. Nessuno, però, li ha costretti a mettere in piedi una finta relazione. Con estrema onestà, questa versione cozza – e non poco – con quanto i due ex attori dell’Ares Management hanno dichiarato al GF Vip. Al momento, la verità resta avvolta nel mistero.

LEGGI ANCHE GF Vip, Adua Del Vesco: la verità su Massimiliano Morra
LEGGI ANCHE Ares-gate, Alberto Tarallo ha diffidato Mediaset

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

The Voice Senior, Elettra Lamborghini censurata: il motivo

Verissimo, Francesco Totti parla della morte del padre: “Sarà diverso”

Leggi anche
Contents.media