Venezia 2013 Lindsay Lohan assente: parla il regista "sta vivendo un momento delicato"

TESTO TAGLIATO PERCHE’ TROPPO LUNGO – GUARDA LINK
Tutti aspettavano a Venezia la passerella della tremenda Lindsay Lohan, protagonista assieme al pornodivo James Deen del thriller noir con molte scene di sesso The Canyons, firmato dal regista Paul Schrade.

Forfait annunciato ieri, così i fan dei tappeti rossi hanno dovuro ripiegare su un’altra presenza hollywoodiana, ma maschile, quella di Nicolas Cage, protagonista del film Joe.

Oggi sono un uomo libero. Per gli ultimi 16 mesi sono stato ostaggio di un’attrice di talento ma imprevedibile, che aveva detto che sarebbe stata qui e invece non c’è – ha raccontato Schrade in conferenza stampa, continuando – Lindsay è un’attrice temeraria, ma ha difficoltà a fingere le cose.

Per poter interpretare una scena la deve vivere, sullo schermo tutto quello che la riguarda è genuino. Per arrivare a questa verità però si esaurisce lei e esaurisce chi è intorno a lei. Questo è il suo primo ruolo diretto e duro dopo tanta commedia romantica. Mi è sembrato di poterla paragonare alla Marilyn Monroe di Gli spostati“.

Non fatemi però domande sulla sua vita privata perché non risponderò – tiene a precisare il regista – Lindsay sta vivendo un momento delicato e deve pensare a sé“.

Presentato fuori concorso (il regista americano guida la giuria di Orizzonti), il film ha deluso le aspettative di molti (qui la recensione):

All’inizio non avevamo soldi – ha spiegato lo sceneggiatore Bret Easton Ellis, scrittore celebre per il suo American Psycho adattato per il cinema – per cui ho costruito un noir su piccola scala, realizzando personaggi nel mio stile narrativo, ma che potessero essere diretti da Paul di cui sono un grande estimatore soprattutto per American Gigolo. Questo film, costato 150.000 dollari, è stata la migliore esperienza con il cinema visto che per una volta ho potuto seguire tutto il processo creativo“.

Gli fa eco il regista:

Realizzare questo film è stato una sfida e un divertimento. Abbiamo scoperto che potevamo fare un cinema diverso praticamente senza budget, senza pagare costumi, né trucco, né trasporti, senza guadagnarci nulla e raccogliendo denaro attraverso i social media“. 

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gabriel Garko news: domani al Todi Festival, l'attore presenterà la fiction "Rodolfo Valentino"

Claudia Galanti incinta: terzo figlio in arrivo

Leggi anche
Contents.media