Valeria Graci vittima di violenza psicologica: “Ho denunciato”

Ospite di Verissimo, Valeria Graci ha confessato di essere stata vittima di violenza psicologica: il racconto.

Ospite dell’ultima puntata di Verissimo, Valeria Graci ha rivelato di essere stata vittima di violenza psicologica. La comica non aveva mai parlato di questa parte tanto intima della sua vita, ma, in vista della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ha deciso di portare in tv la sua testimonianza.

Advertisements

Valeria Graci vittima di violenza psicologica

Abituati a vederli in veste comica, i telespettatori di Verissimo sono rimasti senza parole nell’ascoltare la testimonianza di Valeria Graci. L’attrice e comica, diventata famosa soprattutto per il duo comico di cui ha fatto parte insieme a Katia Follesa fino al 2012, ha rivelato di essere stata vittima di violenza psicologica. Fino ad oggi, non aveva mai parlato di questa parte molto delicata della sua vita, anche se qualche tempo fa aveva lanciato un segnale via social. Sul suo profilo Instagram aveva pubblicato la foto di un cellulare rotto, la stessa che Silvia Toffanin ha mostrato a Verissimo. Valeria ha raccontato:

“È la prima volta che parlo di questa cosa. Non perché non ce ne fosse bisogno, ma perché non volevo spettacolarizzarla, difendo molto il mio lavoro e poi forse non ero pronta. Di mestiere io faccio ridere gli altri, ma anche a me è capitato di stare male e di non essere forte. Grazie a Dio non mi è mai successo altro, nessuno mi ha mai sfiorata anche solo con un dito, ma il denigrare una persona e farla sentire piccola è anch’essa una forma di violenza”.

La Graci ha fatto fatica a trattenere le lacrime, ma ha deciso di portare in televisione la sua testimonianza per contribuire alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Il racconto di Valeria

Valeria, classe 1980, ha avuto una relazione con Simon Russo dalla quale, nel 2011, è nato un figlio. Purtroppo, però, questa storia d’amore è giunta al capolinea. La comica e attrice ha raccontato:

“Mi sono innamorata di una persona e abbiamo creato un capolavoro, nostro figlio. Poi è finita. C’è stata una non accettazione che io sia andata avanti con la mia vita con l’aiuto con i miei cari. Per un periodo della mia vita mi sono sentita dire delle cose come ‘Sei una nullità’ o ‘pu**ana‘ e ci ho creduto. Sono andata in analisi, mi hanno aiutato anche le mie amiche e i miei genitori. Ho subito violenza psicologica per diverso tempo. Mi ha anche distrutto il cellulare sbattendolo al muro e camminandoci sopra. Ho denunciato. Non bisogna accettare la violenza psicologica, anche se non c’è quella fisica”.

La Graci è riuscita a superare questa parte delicata della sua vita, ma ha voluto sottolineare quanto sia importante denunciare quanti si macchiano di violenza, sia psicologica che fisica. Ad oggi, Valeria sta bene ed è una mamma più che serena, ma il passato fa ancora male.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Alex Zanardi trasferito dal San Raffaele a Padova: come sta il pilota?

Lillo Petrolo guarito dal Coronavirus: “Finalmente a casa”

Leggi anche
Contents.media