Notizie.it logo

Uomini e Donne, riassunto puntata 16 ottobre 2019

uomini e donne

Riassunto della puntata del 16 ottobre 2019 del trono Over di Uomini e Donne

La puntata del trono Over di Uomini e Donne del 16 ottobre 2019 è dedicata alla prima sfilata maschile della stagione dal tema “Uomo Seducente”. Protagonista indiscusso è Riccardo Guarnieri che, rimanendo in boxer, scalda alcune Dame e ne provoca altre. Ida Platano, neanche a dirlo, regala al suo ex fidanzato un bel 10.

Uomini e Donne: riassunto

L’appuntamento con il trono Over di Uomini e Donne del 16 ottobre è dedicato alla prima sfilata maschile della stagione. Così come richiesto da Tina Cipollari nelle puntate precedenti, i Cavalieri più coraggiosi saliranno in passerella in “mutande”. Ovviamente, non tutti hanno accettato la sfida proposta dall’opinionista, anzi soltanto uno ha deciso di mostrare tutto il suo corpo senza vergogna. Riccardo Guranieri è il primo a salire in passerella e opta per una semplice t-shirt scura con boxer abbinato. In mano ha scelto di ‘trascinare’ un cuscino con scritto “50 sfumature di…”. Che il simpatico tarantino abbia un fisico degno di nota non è un mistero e ottiene voti molto alti.

Ida Platano, neanche a dirlo, gli regala un bel 10 e i suoi occhi, nell’osservarlo sfilare, sono a cuoricino. Altre donne del parterre, però, non apprezzano il modo di camminare e il fascino di Riccardo, tanto che una di loro arriva a dargli un 3. Nasce una discussione, nel corso della quale si intromette anche una vecchia conoscenza del Guarnieri. Subito dopo sale in passerella Enzo che sceglie un completo classico con tanto di bretelle. Il Cavaliere si lancia in un balletto dal sapore latino e ottiene anche lui voti alti. Barbara, però, gli rifila un 6 perché ha trovato il suo ballo “non affascinante”.

La nuova sfilata

Il prossimo a salire in passerella è Jean Pierre, l’amato di Gemma Galgani. Il Cavaliere opta per un abito classico color “blu inchiostro” e la Dama torinese lo guarda come se fosse un’apparizione divina. Anche lui ottiene voti alti, tranne che da parte di Tina Cipollari che gli rifila una sufficienza.

È la volta di Paolo che sceglie un pantalone a scacchi bianchi e neri e una giacca panna. Il Cavaliere ottiene voti bassissimi, tra cui anche diversi 0. Il prossimo a sfilare è Ivan che opta per un look da “saldatore” che non ha nulla di affascinante. Non a caso, i voti delle Dame sono tutti bassissimi. L’unica a dare un giudizio alto è Barbara che gli regala un “10 perché le fa sesso. È il turno di Marco che sceglie di sfilare con indosso solo un pantalone di lino bianco. Tina ride da quando l’uomo ha varcato la passerella e con lei tutti i presenti in studio. Neanche a dirlo, il Cavaliere ottiene solo giudizi bassi. È la volta di Gianfranco che opta per un jeans lilla e una camicia bianca. I voti che riceve sono abbastanza alti. Sale in passerella Moreno che sfoggia un look total black decisamente funebre. Nonostante tutto, le Dame lo promuovono all’unanimità.

Avrebbe dovuto sfilare anche Armando, ma si rifiuta perché “scosso” da quanto successo con la Platano. Incarnato sostiene di esserse statousato da Ida” e lei gli dice subito che non è così. Nasce una discussione. Il Cavaliere un tantino infuriato dice: “Hai il coraggio di scegliere tra me e Riccardo?”. La Dama bresciana risponde: “No, in questo momento non ho il coraggio”. Dopo questo teatrino un tantino inutile, Armando si prepara per sfilare. Prima di lui sale in passerella Pietro che sceglie un completo classico molto elegante e porta a casa voti alti. Finalmente sfila Armando che opta per un outfit da bad boy. I giudizi sono misti, compreso un 1 di Barbara.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche