The Last Exorcism 2 – Liberaci dal male: trailer e trama dell'horror prodotto da Eli Roth

L’ultimo esorcismo era stata una delle sorprese horror dell’anno cinematografico 2010/11 grazie a un uso ragionato della tecnica del found footage, nonché alla fondamentale ambiguità con cui si guardava al fenomeno della possessione diabolica, stretto a metà tra lo scetticismo razionalista e il fideismo sovrannaturale.

Il film si concludeva con un finale che non lasciava molto spazio a un seguito, ma evidentemente Eli Roth, produttore e principale promotore dell’operazione, non la pensava così.

Questo The Last Exorcism – Liberaci dal male (in originale sottotitolato con un grottesco Part II) riprende dunque la vicenda della protagonista, la giovane Nell, ma con alcuni cambiamenti strutturali. In primo luogo l’abbandono della ripresa in soggettiva, proprio come avvenuto in modo più eclatante in Rec 3 Genesis:

Volevamo un netto cambiamento dallo stile documentaristico del primo film a uno di narrativa diretta nel seguito. Il nuovo approccio ci permette di entrare più a fondo e più nell’oscuro. Non vogliamo mai svelare i segreti all’interno della casa infestata, ma adesso che sappiamo con chi e con cosa abbiamo a che fare, possiamo davvero esplorarlo“.

La seconda sterzata, questa volta a livello contenutistico e atmosferico, riguarda l’abbandono della propensione al dubbio del film precedente, sostituita da un più classico approccio descrittivo del tormento diabolico ai danni di una vergine innocente.

Spiega bene il proposito il produttore Eric Newman: “Una delle domande senza risposta nel genere esorcistico è ‘cosa vuole il demone?’ Ci piaceva esplorare l’idea di cosa succede adesso. Questo demone e questa ragazza hanno creato un legame intrinseco. Sono avviluppati, e il demone non può continuare ad esistere senza di lei.

La storia messa in scena dal regista canadese Ed Gass-Donnelly vede dunque Nell quale unica sopravvissuta del massacro avvenuto dopo il sacrificio del suo bambino al demone Alabam. La ragazza, che non ricorda nulla di quanto avvenuto in passato, viene accolta in un rifugio per ragazze problematiche e cerca faticosamente di ricostruirsi una vita. L’entità che l’aveva posseduta, però, non ha intenzione di lasciarla libera e presto torna a manifestarsi in tutta la sua furia maligna…

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Massimo Di Cataldo Facebook: violenza su Anna Laura Millacci?

Selena Gomez e Justin Bieber: la storia è davvero finita

Leggi anche
Contents.media