Notizie.it logo

Taylor Mega contro Giampiero Mughini: “Io non giudico chi non conosco”

taylor mega

Taylor Mega si è scagliata contro Giampiero Mughini, colpevole di averla citata su una lettera a tema influencer.

Taylor Mega non è una che le manda a dire e questa volta si è scagliata contro Giampiero Mughini, colpevole di aver scritto una lettera su Dagospia sul tema delle influencer. Il giornalista, stando alle parole dell’ex naufraga, avrebbe scritto solo una marea di castronerie e lei, ovviamente via social, non ha potuto fare a meno di rispondere a tono.

Le accuse di Taylor Mega

Taylor Mega, ex naufraga dell’ultima edizione de L’Isola dei Famosi, si è scagliata contro Giampiero Mughini. Il giornalista ha scritto su Dagospia una lettera in cui analizza il fenomeno delle influencer e benché all’inizio non faccia nomi, anche se utilizza alcune fotografie di Taylor, sul finire compare proprio il nome della bionda. Per questo motivo la Mega si è sentita chiamare in causa e ha voluto rispondere a tono a Mughini. Sul suo profilo Instagram si legge: “Oggi voglio fare un passo indietro e parlarvi di una cosa che non riguarda solo me ma l’intera categoria della quale faccio parte.

Oggi, Giampiero Mughini, scrittore e opinionista sportivo ha scritto una lettera aperta su Dagospia parlando di influencer. Oltre a scagliarsi contro l’intero settore si è soffermato in particolar modo su di me. Devo essere sincera, non avrei mai sognato di confrontarmi con uno dei massimi esponenti della cultura italiana su un argomento che mi sta tanto a cuore”. Già da questa prima parte si coglie l’amarezza che Taylor ha provato nel leggere le parole di Mughini, ma, considerando che il giornalista ha 77 anni, forse l’influencer avrebbe dovuto usare un po’ di più il cervello. Giampiero utilizza delle parole forti, è vero, ma un uomo della sua età e con una cultura come la sua non sta parlando a sproposito, ma sta semplicemente riportando avvenimenti ‘realmente accaduti’. Il giornalista infatti racconta di essersi rapportato con una di queste ragazze, che si coglie essere proprio Taylor, durante un salotto televisivo e che nonostante le sue domande fossero semplici, la tizia non è riuscita a spiegare bene in cosa consiste il suo lavoro.

Ora, è scemo Mughini o chi non riesce a tenergli testa? La Mega va avanti: “Mi sembra paradossale dover ricoprire il ruolo di chi spiega, proprio a te, ma mi rammarica molto di più vedere che tu abbia preso posizione su un argomento che evidentemente e dichiaratamente non conosci. Ancor più scomodo è vedere che non ti sei fatto problemi a giudicare ciò che sapevi di non sapere. Non mi piace giudicare qualcuno per la sua professione solo perché l’ho sentito qualche volta in TV e non sono così moralmente presuntuosa da giudicare un’intera categoria senza conoscerla”. Insomma, Taylor crede che un uomo dello spessore di Mughini, che tra un po’ segnerà il traguardo degli 80 anni, si accontenti di sapere che l’influencer è colui/colei che influenza. Forse, in un dibattito, il tema andrebbe spiegato un tantino meglio, sempre che si posseggano le doti per poterlo fare.

Le conclusioni di Taylor

Taylor, non contenta, tira in ballo anche Fabrizio Corona, giusto per fare un esempio di spessore.

Si legge: “Mi piacerebbe che il resto del mondo non giudicasse una categoria per una persona. Se volessi fare il tuo gioco, caro Giampiero, dovrei attaccarti dicendo che oggi l’editoria è morta e che il massimo esponente della tua categoria è addirittura Fabrizio Corona. Ma sai perché non lo faccio? Perché oggi è grazie alla mia influenza se qualcuno legge quelle quattro str****e che ti sei permesso di scrivere”. Ma la Mega è davvero convinta di ciò che scrive? Forse la ragazza, anzi no l’influencer, ha seguito troppo l’esempio di Corona e ha ereditato da lui anche il delirio di onnipotenza. Mughini risponderà alle accuse? Non credo proprio, magari tirerà in ballo la questione in qualche salotto televisivo e, a quel punto, speriamo che ci sia anche Taylor che almeno potrà far valere le sue ‘idee’.

© Riproduzione riservata
Leggi anche