Notizie.it logo

Tappo di cerume: come stappare le orecchie in modo naturale

tappo di cerume

Il tappo di cerume rischia di causare seri danni al condotto uditivo e per questa ragione, per una buona pulizia delle orecchie, bisogna cercare di toglierlo. Per chi non sa come fare a stappare le orecchie in modo naturale, qui vi forniamo alcuni preziosi consigli e suggerimenti, oltre a un prodotto a base naturale che può aiutare a non compromettere la salute delle orecchie.

Tappo di cerume

Con questo termine si intende l’accumulo della secrezione ceruminosa dentro il canale uditivo. Si può formare a causa di oggetti come l’uso di cotton fioc che spingono il cerume ancora più in profondità e che solitamente non sono consigliati per la pulizia delle orecchie. Il cerume è una sostanza molto simile alla cera, del colore giallo-arancione che si forma in seguito alle ghiandole sebacee del condotto uditivo.

Il suo compito è pulire il canale uditivo fornendo un ambiente umido e caldo. Intrappola la polvere e altre particelle, inoltre funge da protezione e barriera di difesa contro batteri, funghi e virus.

L’accumulo di tappo di cerume può portare ad avere effetti negativi nel canale uditivo che porta a non sentire bene e può essere accompagnato da acufeni, quindi difficoltà a udire, oltre a male alle orecchie e anche un senso di pesantezza.

Le cause possono essere varie e una delle più comuni è sicuramente la mancanza o la poca igiene del condotto uditivo, oltre a usare prodotti che non sono particolarmente adatti per la pulizia. Si può formare in seguito a dell’acqua nel canale uditivo, alcune infezioni dell’orecchio, come le otiti o anche l’età, in quanto i soggetti maggiormente colpiti sono i bambini e gli anziani. Vi sono poi alcune patologie come la psoriasi o la dermatite seborroica che producono più cerume.

Sono anche diverse le complicanze in seguito all’accumulo e si possono notare in infezione dell’orecchio, dolore in questa area o ancora la febbre oppure la lacerazione o perforazione del timpano.

Tappo di cerume: sintomi

La formazione del tappo di cerume e il suo accumulo porta a una serie di sintomi che, se sottovalutati, possono avere ripercussioni negative nel canale uditivo.

Uno dei primi segni a cui è bene prestare attenzione è sicuramente l’ipoacusia che porta a non sentire bene da un orecchio o non riuscire a distinguere nel modo giusto i suoni. Una condizione che, in alcuni casi, può portare alla perdita totale dell’udito.

Gli altri sintomi da non sottovalutare sono:

  • Acufeni, quindi sentire ronzii, bisbigli, sussurri, fischi nelle orecchie o in un solo orecchio
  • Autofonia: rimbombo della voce quando si parla
  • Dolore all’orecchio
  • Sensazione delle orecchie ovattate
  • Vertigini, giramenti di testa
  • Prurito nella zona del canale uditivo.

Le tecniche e i trattamenti per stappare le orecchie sono vari, ma si consiglia di non rimuoverlo da soli in quanto si corre il rischio di peggiorare la situazione e compromettere seriamente l’udito. Per la rimozione meglio rivolgersi a un esperto del settore che saprà trovare i rimedi e la cura migliore per risolvere questa situazione. L’olio di oliva, di mandorle o essenziale di camomilla sono solo alcuni dei rimedi naturali da usare per il tappo di cerume.

Tappo di cerume: il miglior rimedio naturale

Per rimuovere il tappo di cerume senza usare prodotti che possano peggiorare l’udito, la soluzione è sicuramente OtoBio: un olio che è adatto a chiunque abbia problemi riguardo il canale uditivo: dagli acufeni all’ipoacusia in forma lieve.

Un olio che migliora l’udito, idrata le cellule, pulisce i canali uditivi. Un prodotto a base naturale che non causa né controindicazioni o effetti collaterali.

Un olio che pulisce, idrata e disinfiamma il canale uditivo in profondità. Apporta i seguenti benefici al condotto uditivo:

  • Pulisce le orecchie in profondità
  • Elimina le infiammazioni
  • Idrata le aree che sono danneggiate.

Questo prodotto sta ottenendo numerosi consensi grazie ai benefici riscontrati dagli esperti del settore che al passaparola positivo generato grazie ai benefici.

Si compone d’ingredienti naturali, tra cui:

  • Olio di Argan: ha proprietà antiossidanti e aiuta le cellule a rigenerarsi
  • Olio di mandorle dolci: ricco di acidi grassi e favorisce la rigenerazione delle cellule
  • Olio di germe di grano: aiuta eliminare l’infiammazione, idratare e pulire le cellule
  • Estratto di foglie di salvia: ricca di flavonoidi e ripara i danni che il condotto uditivo subisce
  • Estratto di gardenia: contiene tantissimi glicosilidi che disinfiammano.

Per chi fosse interessato a saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine OtoBio provalo adesso

Già dopo la prima applicazione si possono notare i miglioramenti e gli ottimi risultati.

Applicarlo è molto facile perché basta versarne un po’ di gocce nel canale uditivo grazie al pratico contagocce e lasciare che agisca in profondità. Un olio consigliato dai maggiori esperti del settore poiché pulisce i depositi di cerume, idrata le cellule e funziona sin da subito.

Migliora in modo naturale grazie alla sua azione detergente e sentire voci basse, bisbigli non è più un problema grazie a questo prodotto. Non si compra in parafarmacia o negozio, neanche nei siti online di e-commerce. L’unico modo per averlo è acquistarlo sul sito ufficiale del prodotto dove bisogna compilare il modulo con i propri dati e inviare l’ordine. Il prodotto arriva a casa al prezzo di 49 Euro per una confezione con spedizione gratuita e pagamento alla consegna in contanti al corriere.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...