Notizie.it logo

Vieni da me, Simona Izzo: “Sono bipolare, ma amo quella parte di me”

simona izzo

Simona Izzo, ospite a Vieni da me da Caterina Balivo, ha ammesso di essere affetta da bipolarismo

Nell’ultima puntata di Vieni da me Simona Izzo è stata ospite di Caterina Balivo e ha raccontato tutta la sua vita. La moglie di Ricky Tognazzi ha parlato della sua carriera, dell’amore e ha svelato anche di essere affetta da bipolarismo. Una confessione vera e propria che ha fatto commuovere anche la conduttrice.

La confessione di Simona Izzo

Simona Izzo è stata ospite a Vieni da me e ha raccontato tutta la sua vita a Caterina Balivo. Una confessione emozionante, che ha riguardato tutti gli aspetti della sua vita, dalla sfera professionale a quella privata. L’attrice ha ammesso: “Sono stata male ma perché tendo anche a stare male. Sono una bipolare subclinica. Ma amo molto l’altra parte di me, la amo da morire. Amo follemente la Simona che sta male e soffre perché poi è quella che scrive e che compone, quando sono infelice scrivo perché invece la felicità la vivo”. Simona, come se stesse parlando di un’influenza, ha raccontato il suo problema con estrema semplicità, così come dovrebbe essere.

La moglie di Ricky Tognazzi ha rivelato che questa patologia rende le sue emozioni ancora più forti e che quando avviene qualcosa di importante la vive con maggiore intensità, sia nel bene che nel male. Ai tempi della separazione con Antonello Venditti, avvenuta agli inizi degli anni 80, la sua sofferenza fece molto scalpore e, in parte, la Izzo la spiega proprio con la sua malattia. Simona ha ammesso: “Sono stata molto male, anche perché sono bipolare. Ho dei momenti di grande felicità, ma è molto difficile starmi accanto. Io ho delle gioie involontarie, si dice: ‘su base endogena’. Però purtroppo ho questo desiderio di non esserci, che si chiama cupio dissolvi”. L’attrice e regista racconta il suo problema con una delicatezza estrema, come se non la riguardasse, o meglio come se stesse recitando, tanto che la Balivo non può fare a meno di chiederle se qualche volta riesce ad abbandonare la maschera da attrice.

Simona, con estrema schiettezza, ammette che tante volte le capita di recitare anche nella vita di tutti i giorni e deve dire grazie a suo padre per questo grande insegnamento.

Gli amori di Simona Izzo

Simona ha avuto tre grandi amori: Antonello Venditti, Maurizio Costanzo e Ricky Tognazzi. L’attrice ha raccontato: “Mi innamoro del talento degli uomini. Antonello era un giovanissimo cantautore che lavorava al Folk Studio e non lo conosceva ancora nessuno, certo, poi è diventato famoso. Quindi mi sono innamorata di un uomo che non era famoso, anzi veniva anche calunniato al tempo, stava passando un periodo molto difficile della sua vita, ed era Costanzo. E poi ho conosciuto un uomo che faceva l’aiuto-regista e che poi è diventato regista”. Con brevi passaggi la Izzo ha riassunto la sua vita sentimentale, ammettendo al tempo stesso di essere rimasta legata a tutti i suoi uomini, anche se non li ha mai perdonati. Ovviamente non si riferisce a Ricky con il quale è ancora felicemente sposata.

In conclusione, Simona ha ammesso: “Antonello Venditti è stato mio marito, dal quale ho avuto un figlio ed è stata una grande storia d’amore, adesso ci sono quattro nipoti e ci sono state tante cose belle. Le storie non finiscono mai bene, se no non finirebbero, no? Io poi non perdono e quindi non ho perdonato. Però gli voglio bene e ha avuto un grande compleanno con concerto, a Roma. Credo che quel giorno del concerto lui abbia capito anche la forza della vita”. Insomma, anche se la vita della Izzo può sembrare semplice, la donna ha vissuto dei periodi davvero difficili ma, stando a quello che vediamo, sembra che li abbia superati brillantemente.

© Riproduzione riservata
Leggi anche