Signorini ,Sorrisi e Canzoni, e Donelli, Canale 5, sfidano la Rai: "In estate, deve sperimentare nuovi format con i soldi pubblici"

Alfonso Signorini lancia una proposta utile nel suo ultimo editoriale su Tv Sorrisi e Canzoni: "approfittiamo dell'estate per progettare una nuova tv". (vedi link alla fine del post)

Scrive il direttore del magazine:

"Donelli (Massimo Donelli, ex direttore di Sorrisi e attuale dirigente di Canale 5, ndr) mi ha spiegato che qualche anno fa proprio attraverso queste pagine ha lanciato una sfida: quella di far sovvenzionare dallo Stato nuovi programmi, nuovi format da trasmettere durante il periodo estivo.

Advertisements

Non mi sembra una cattiva idea. La tv commerciale si sente più legittimata a percorrere la strada tradizionale. In sintesi il discorso è più o meno questo:

'Se non ci pensa la Rai, che fa pagare il canone, a proporre un giusto servizio al telespettatore ci dobbiamo pensare noi?'".

L'idea di Donelli è ottima.

L'unica perplessità è suggerita dal titolo dell'articolo di Signorini, che riassume: "Approfittiamo dell'estate per progettare una nuova tv".

Non una nuova Rai, ma una nuova Tv.

Perchè, è chiaro, le sperimentazioni pagate col canone sarebbero a vantaggio di tutti: Mediaset, La7, canali ad impronta più o meno semi-generalista di Sky.

"Rai, di tutto, di più".

E per tutti…
L'editoriale di Alfonso Signorini

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Alena Seredova ama il suo corpo

David Carradine, sempre più giallo: si parla di omicidio (e della vendetta del fantasma di Bruce Lee)

Leggi anche
Contents.media