Notizie.it logo

Sanremo 2019, Nino D’Angelo e Livio Cori duettano con Sottotono

nino d'angelo

Nella quarta serata del Festival di Sanremo Nino Dangelo e Livio Cori si esibiranno con i Sottotono, tornati insieme dopo 18 anni.

Nella quarta serata del Festival di Sanremo, quella dedicata ai duetti, i 24 cantanti in gara si esibiranno con colleghi, ballerini o attori, a seconda delle proprie preferenze. Nino D’Angelo e Livio Cori, con il loro brano Un’altra luce, hanno scelto di salire sul palco dell’Ariston con i Sottotono. Questi ultimi si sono esibiti l’ultima volta al Festival nel 2001 e ebbero numerosi problemi, compresa una rissa con Valerio Staffelli, arrivato a Sanremo per consegnare loro un bel tapiro. Subito dopo la kermesse si separarono, ma in onore di Nino e Livio tornano insieme per la prima volta.

Chi sono i Sottotono?

La reunion dei Sottotono è avvenuta un po’ a sorpresa e nessuno, a distanza di 18 anni, se lo sarebbe aspettato. Forse, Nino D’Angelo e Livio Cori, scegliendo Tormento e Big Fish per la serata del Festival dedicata ai duetti, riusciranno a compiere un vero miracolo, quello di rivederli insieme a produrre musica.

I Sottotono nascono nel 1994 e inizialmente i componenti sono quattro, per poi ridursi a due subito dopo l’uscita del primo album. Nel periodo della loro nascita, Tormento e Big Fish erano i primi che portavano il rap in Italia e per i giovani dell’epoca fu una vera e propria rivoluzione per il mondo della musica. Ispirandosi ai rapper americani dell’epoca come Tupac Shakur e Snoop Dogg, i Sottotono sono riusciti ad affermarsi, riscuotendo subito un successo notevole tra i giovani. Addirittura, la loro popolarità divenne talmente ampia, che uno dei loro coristi era un acerbo Tiziano Ferro che si presentò da loro per poter iniziare a far musica. Big Fish oggi è un produttore affermato, che nella sua scuderia vanta talenti come Fabri Fibra ed Elisa, e lavora anche per X Factor con Manuel Agnelli. In merito al mitico Tiziano Ferro, Big Fish ha dichiarato: “Mi aveva anche dato il suo demo dell’epoca.

Era bello determinato e l’impegno e la dedizione sono un ingrediente fondamentale insieme al talento per riuscire a fare strada. Sono veramente felice per quello che è riuscito a fare”. I Sottotono parteciparono al Festival di Sanremo nel nel 2001, ma l’esperienza fu talmente negativa che, dopo la fine della gara, si separarono.

I Sottotono a Sanremo

Prima di tornare a Sanremo su richiesta di Nino D’Angelo e Livio Cori, Big Fish e Tormento salirono sul palco dell’Ariston nel 2001, ma la loro esperienza fu catastrofica. I Sottotono si classificarono quattordicesimi, ma non fu questo il problema. Striscia la Notizia, attiva all’epoca come oggi, li accusò di plagio e di aver copiato il brano Mezze verità da Bye bye bye degli ’N Sync. Quando Valerio Staffelli si è presentò a Sanremo per consegnare loro un bel tapiro, ci scappò una rissa. Raffaella Carrà conduttrice di quella edizione del Festival, li difese affermando: “Capisco chi è sottoposto alla pressione del Festival.

Anch’io l’ho subita e non sono stata violenta perché non ne ho avuto occasione”. Alla fine della fiera, l’accusa di plagio cadde, ma vennero accusati di utilizzare un linguaggio tropo volgare. Non si capì bene perché la loro canzone, se giudicata piena zeppa di parolacce, venne accettata in gara e i due rapper, per poter continuare a gareggiare accettarono di eliminare quelle parole indegne, ma durante l’esibizione fecero scena muta proprio nei punti in cui avrebbero dovuto pronunciare le parolacce. Quel Festival segnò la fine dei Sottotono e nessuno si aspettava che potessero mai tornare insieme, né tantomento rimettere piede all’Ariston. Cosa dobbiamo aspettarci dalla loro esibizione con Nino D’Angelo e Livio Corri? La curiosità è tanta.

© Riproduzione riservata
Leggi anche