Home » Televisione » Speciale Sanremo 2008 » Sanremo 2008, un trionfo! Per Mediaset…(le ragioni di Aldo Grasso)

Sanremo 2008, un trionfo! Per Mediaset…(le ragioni di Aldo Grasso)

| ,

Il critico televisivo Aldo Grasso valuta nel Mediacenter del Corriere i motivi del flop di Sanremo.

Tra le possibili ragioni, accenna alla lunghezza eccessiva dell'evento. Dilatare i programmi fino a tarda ora, spiega, serve ad ammortizzare i costi. In questo caso, l'operazione si effettua sulla durata dell'intero evento, imposto da Rai Uno per 5 serate.

La nota "tecnica" di Aldo Grasso suggerisce una considerazione.

Mentre i new media modificano le nostre abitudini di telespettatori, i filmati snack dell'era Youtube ci abituano ad esperienze sempre più veloci, la tv generalista diluisce e rallenta i tempi di visione.

Mi sembra una metafora perfetta del gap tra vecchio e nuovo, che si allarga sempre più.

Per recuperare l'ascolto atomizzato, la strada da percorrere sarebbe quella della convergenza dell'offerta. Invece…

La presenza su Web di Rai e Mediaset è buona, anche se ben lontana dal modello virtuoso della BBC inglese.

Ma manca il collegamento tra ieri ed oggi. Sanremo poteva essere un'occasione di raccordo, visto che la musica viaggia ormai soprattutto on line.

Le distanze si ampliano, ed il ritardo rischia di essere irrecuperabile.
Per la Rai, non per il polo privato.

Mediaset è infatti una moderna media company proiettata in uno scenario internazionale, alleata di Sky, forte di una struttura produttiva multimediale autonoma che mette assieme Endemol, Medusa e Tao Due.

La Rai, invece, mette su Web le Teche, Rai Click, un bel portale unitario. Insomma un'offerta valida, ampia e ben organizzata.

Ma se non crea un ponte, rischia di rimanere un pachiderma impantanato in mezzo al guado.

Sanremo, intanto, l'anno prossimo va a Mediaset, dicono i rumors. Non cambia
canale, ma viene ipotecato dal Biscione, che candida il bravo Jerry Scotti.

Per noi vedere Sanremo su rai Uno o su TeleMontecarlo non cambia molto: lo schermo è sempre quello!

Ma la Rai è un patrimonio comune che tutti finanziamo.

Una risorsa pubblica sempre più ostaggio di logiche burocratiche che la estraniano dalla realtà…

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sanremo 2008, ultime polemiche e ultime segnalazioni (aspettando un Sanremo 2009)

Fabrizio Corona oggi in aula per le banconote false, ma per lui è tutta pubblicità

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.