Notizie.it logo

Rocco Hunt lascia la musica: il duro sfogo del rapper

Rocco Hunt

Rocco Hunt annuncia il ritiro dalle scene e la decisione sembra irrevocabile. Lo sfogo social del rapper e il sostegno dei colleghi.

Rocco Hunt, vincitore di Sanremo Giovani nel 2014 e concorrente della stessa competizione nella categoria Big l’anno successivo, il giovanissimo rapper salernitano ha conosciuto un successo enorme e completamente inaspettato negli ultimi anni: arriva quindi come un fulmine a ciel sereno la notizia che Rocco Hunt lascia la musica. Il rapper ha voluto comunicare la decisione ai suoi fan in maniera diretta, attraverso un lungo sfogo su Instagram.

Rocco Hunt: “Il momento di mollare tutto”

Tra il 2013 e il 2015 Rocco Hunt ha dato alle stampe ben tre dischi di inediti, al rispettabilissimo ritmo di un disco all’anno. A distanza di ben quattro anni dall’uscita del suo ultimo lavoro, SignorHunt, il rapper non riuscito a concretizzare la pubblicazione di un nuovo disco.

Questa prolungata situazione di stallo ha causato nel rapper venticinquenne un fortissimo stress emotivo e, comprensibilmente, anche una pressione non indifferente dal punto di vista professionale.

In più di un’occasione, in realtà, il disco di Rocco era stato annunciato come “prossimo ad uscire” ma, ogni volta, non sono mai arrivate la conferma e la notizia ufficiali.

Stanco e ormai sconfitto, il rapper ha voluto condividere solo in parte i motivi della propria scelta, senza scendere in troppi dettagli ma affermando di voler lasciare un buon ricordo di sé.

Adesso non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere.

Il nuovo album di Rocco è pronto?

Dalle parole del giovanissimo artista salernitano si capisce che in realtà il materiale per la pubblicazione c’è, e anche da diverso tempo.

Il problema, a quanto traspare dalle parole piuttosto sibilline del rapper, è la libertà artistica che Rocco vuole vedersi garantire e che, invece, gli è stata sottratta.

Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà. Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi.

Da sempre il rap è un genere musicale che veicola temi di denuncia sociale e Rocco ha sempre dimostrato di non essere affatto estraneo a questo tipo di argomenti, come ha dimostrato anche nel video della canzone presentata a Sanremo 2015 Wake Up.

Che i testi del suo nuovo album siano stati ritenuti sconvenienti, pericolosi o impubblicabili? E’ una possibilità abbastanza concreta, ma non è detto che sia davvero così: i problemi potrebbero essere sorti a causa di contratti discografici che imponevano regole troppo restrittive alle collaborazioni o alle scelte artistiche del rapper.

Il sostegno dei colleghi

Nonostante la giovane età e il tempo relativamente breve da cui si esprime sulla scena musicale italiana, Rocco Hunt ha sempre goduto della stima dei suoi colleghi, i quali sono accorsi a commentare il suo post su Instagram con messaggio di incoraggiamento e di stupore.

Tra coloro che si sono espressi a seguito dello sfogo di Rocco ci sono stati Nino D’Angelo, Federico Facchinetti, Benji e Fede e i Boomdabash, con i quali Rocco aveva collaborato per la realizzazione del brado Gente del Sud.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Style24.
Leggi anche