Regista Top Gun morto: Tony Scott si è ucciso, la cronaca

Si è lanciato da un ponte a Los Angeles. Forse in un biglietto lasciato in macchina i motivi del gesto.

E’ stato un suicidio. Tony Scott (foto: infophoto), il regista di Top Gun, ha deciso di togliersi la vita gettandosi dal ponte di Los Angeles. Il regista, che tra gli altri ha diretto anche “Giorni di tuono”, aveva 68 anni. E’ stata la guardia costiera a recuperare il corpo in acqua tre ore dopo.

Nella sua auto è stato trovato un biglietto.

Secondo la ricostruzione, Tony Scott sarebbe arrivato nei pressi del ponte alle 13.30, avrebbe parcheggiato la sua macchina e poi avrebbe scavalcato la recinzione gettandosi nel vuoto.

In questi giorni si parlava di un sequel do Top Gun, sempre con Tom Cruise. Tony Scott aveva due gemelli, lascia anche la moglie Donna. Ignoti i motivi che lo hanno portato al suicidio.

Nel 2010, con Unstoppable, realizzato in collaborazione con Denzel Washington, incassò ben 130 milioni di dollari.

LINK UTILI:

Top Gun 2: si farà, parola di Tom Cruise

Top Gun 2 e un prequel di Pinocchio in arrivo

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

David Beckham in mutande: ecco le foto per il brand H&M;

Le star più potenti di Hollywood: vincono Downey Jr. e Stewart

Leggi anche
Contents.media