Real Madrid – Barcellona, la salvezza da William e Kate

Guardo distrattamente la programmazione televisiva per questa sera e subito mi cade l’occhio su Real Madrid – Barcellona (Rai due e Sky), semifinale di Champions League, una di quelle partite che un appassionato di calcio non si può perdere, specialmente se italiano e costretto a sorbirsi la mediocrità e la noia del campionato nostrano.

Poi però, per scrupolo, essendo un blogger che si occupa di tv, leggo cosa danno gli altri canali: non sia mai che mi perda qualche evento importante su cui posso scrivere un buon pezzo.

Noi di Blogosfere, la professionalità prima di tutto!

Dunque su Rai uno mandano in onda il “docu-film” (dio bono che nomi, ormai parlo come Paolo Siciliano) William e Kate – Una favola moderna, mega polpettone che sotto le finte spoglie del reportage confeziona la solita melassa per adolescenti che sognano il principe azzurro, casalinghe disperate e anziane signore in vena di romanticherie. Permettete una battuta triviale e politicamente scorretta? Chi lo guarda e appartiene al sesso maschile è senza possibilità di errore gay!

Sul secondo canale il grande match di cui sopra, mentre sul terzo una novità: Chi l’ha visto, in programmazione da un’inezia tipo 22 anni, alla impietosa ricerca dei più furbi tra di noi che se la sono svignata da questo posto e magari si godono la vita in qualche spiaggia caraibica.

Su Canale 5 torniamo al genere William e Kate, ma almeno stavolta non c’è la pretesa di fare informazione. Siamo nel pieno della mediocrità della fiction italiana: Non smettere di sognare, solita stravista storiella della ragazza che ama la danza, che vuole sfondare e che ce la farà con il talento, la volontà e i sacrifici. Aggiornare: oggi per andare in tv basta partecipare alle cene del premier. Per i maschi, vale l’avviso di prima.

Su Italia uno ancora le Iene con le loro grandi inchieste per smascherare gli idraulici che non rilasciano fattura o per parlare di reality show, facendo finta che loro sono quelli che ironizzano e dissacrano, mentre Rete 4 ci propone l’ennesimo prete detective, Padre Castell: ma un prete che si limiti a dire messa comparirà mai sul piccolo schermo?

Chiude la nostra Ilaria D’Amico, costretta a sorbirsi nello studio di Exit su La 7 i soliti politici a dirsi le solite cose e a interrompersi senza far capire nulla al telespettatore. Ilaria, torna a cose più serie: ti vogliamo su Sky a commentare i gol di Real – Barça!

(In alto un’immagine di Messi, campione del Barcellona. Fonte: gazzetta.it).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Monna Lisa profanata per la ricerca scientifica

Kate Hudson promessa sposa? A quanto pare il solitario al suo anulare dice proprio di sì!

Leggi anche
Contents.media