Razzie Awards 2021, i film peggiori dell’anno: i vincitori

I Razzie Awards 2021 premiano i peggior film dell'anno: ecco tutti i vincitori della cerimonia che si svolge dopo i celebri Oscar.

Anche quest’anno si sono svolti i Razzie Awards 2021, i vincitori sono coloro che hanno presentato il peggior film dell’anno. Al contrario dei più famosi Oscar, che celebrano l’eccellenza del cinema mondiale, i Razzie Awards premiano i lavori cinematrografici che sono risultati meno accattivanti e poco apprezzati dalla critica.

Razzie Awards 2021: i vincitori degli anti Oscar

I Razzie Awards sono i premi che si consegnano in antitesi rispetto agli Oscar.

Se questi ultimi sono particolarmente bramati e spettano a chi, nel corso dell’anno, ha rappresentato l’eccellenza del cinema nel mondo, i Razzie Awards, di contro, premiano chi ha svolto il contrario. Chi, cioè, non ha convinto la critica ed è stato, invece, poco apprezzato.

All’interno una selezione dei peggior film, attori, sceneggiature, musiche e regie. Un premio per niente ambito dagli addetti ai lavori ma che porta avanti secoli di tradizione della settima arte. Così come vengono osannati e presi d’esempio i vincitori degli Oscar, anche quelli dei Razzie Awards vengono considerati come errore da non ripetere. 

Tutti i vincitori del peggior premio per il cinema: i Razzie Awards 2021

Dopo la cerimonia degli Oscar, che quest’anno si è svolta nella notte del 25 aprile, è stata stilata anche la lista dei vincitori dei Razzie Awards 2021. I premi si riferiscono alle stesse categorie della più conosciuta Academy, ma in una versione decisamente meno acclamata. Peggior film, peggior attore, peggior attrice, peggior attore non protagonista, peggiore attrice non protagonista, peggiore coppia, peggior regista, peggior remake e peggior sceneggiatura.

La lista dei vincitori dei Razzie Awards 2021

Il film che si è aggiudicato più statuette è stato Music, di cui la cantante Sia è stata la regista. Ma il film giudicato come peggiore dell’anno è stato Absolute Proof.

-Peggior film: Absolute Proof
-Peggior attore: Mike Lindell nei panni di se stesso (Absolute Proof)
-Peggior attrice: Kate Hudson (Music)
-Peggior attrice non protagonista: Maddie Ziegler (Music)
-Peggior attore non protagonista: Rudy Giuliani nei panni di se stesso in Borat – Seguito di film di cinema
-Peggior coppia: Rudy Giuliani e la chiusura lampo dei suoi pantaloni (Borat – Seguito di film di cinema)
-Peggior regista: Sia (Music)
-Peggior remake, rip-off o sequel: Dolittle
-Peggior sceneggiatura: 365 giorni (sceneggiatura di Tomasz Klimala, Barbara Białowąs e Tomasz Mandes, a partire dal romanzo “The 65 Dri” di Blanka Lipińska).

Scritto da Maria Zanghì
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Higuain in lutto: la madre Nancy si è spenta a 64 anni

Uomini e Donne 27 aprile 2021 anticipazioni: Giacomo verso la scelta

Leggi anche
Contents.media