Home » Attualità » Quel giovane, bello e abbronzato: quanto Š piccolo Berlusconi di fronte ad Obama

Quel giovane, bello e abbronzato: quanto Š piccolo Berlusconi di fronte ad Obama

| |

Non avete certo bisogno di me per capire la gravità della dichiarazione del vecchio, brutto e lampadato Silvio Berlusconi; ma io ve lo dico lo stesso.

Il fatto che si riduca un ribaltamento di mentalità di milioni di persone, e se vogliamo ben vedere anche una conquista, ad una semplice battuta da bar è di una gravità assoluta.

L'abbronzatura di Obama è nodo cruciale della questione. Berlusconi l'ha trasformata in accessorio; con termini dispregiativi, oltretutto. E' svolta epocale, carica di significati, ed è stata ridotta a pura banalità. L'abbronzatura era qualcosa da esaltare, da sottolineare, ma è diventata una caratteristica senza peso.

Non dubito della buona fede, e infatti non sto parlando dell'aspetto razziale; piuttosto di quello concettuale: o il vostro premier non ha compreso l'importanza del 5 novembre, ma ne dubito, oppure l'ha compresa talmente bene da tentare di riprendersi le prime pagine dei giornali ormai in mano a coloro che stanno cavalcando l'onda.

In entrambi i casi siamo di fronte ad un livello culturale imbarazzante.

Tutto qui. Due righette veloci ci volevano.

E così il bacio tra Belen Rodriguez e Rossano Rubicondi arriva negli Usa

Obama mania

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.