Home » Attualità » Priyanka su Nick Jonas: “In quarantena subito per la sua malattia”

Priyanka su Nick Jonas: “In quarantena subito per la sua malattia”

| |

Priyanka Chopra e il marito Nick Jonas stanno trascorrendo la quarantena imposta dall’emergenza Coronavirus in America. Miss Mondo 2000, intervistata da Vogue, ha ammesso che lei e la sua dolce metà, appena esplosa la pandemia, si sono visti costretti a chiudersi in casa per la malattia del cantante.

Priyanka su Nick Jonas

Appena l’emergenza Coronavirus è esplosa anche in America, Priyanka Chopra e il marito Nick Jonas hanno interrotto il viaggio che stavano facendo e sono tornati a casa. I due piccioncini sarebbero dovuti andate in India, ma per paura che i confini venissero chiusi hanno cambiato idea. Questa decisione è stata necessaria perché il componente del trio Jonas Brothers soffre di diabete di tipo 1. Priyanka, intervistata da Vogue, ha ammesso:

“Nick e io prendemmo rapide decisioni sulle cose più responsabili da fare. (…) Nick è un diabetico di tipo 1, quindi abbiamo ritenuto importante andare in quarantena quasi immediatamente”.

Jonas soffre di questa malattia autoimmune da quando aveva 13 anni e negli anni ha imparato a conviverci. Nonsostante tutto, essendo considerato “soggetto a rischio” è subito corso ai ripari. Per lui, contrarre il Covid19 potrebbe essere molto più difficile da sostenere rispetto a quanti non hanno alcun tipo di patologia.

Priyanka ha raccontato che la loro quarantena si sta rivelando molto proficua:

“Nick e io abbiamo usato la quarantena non solo per trascorrere del tempo l’uno con l’altro, ma anche per affinare le nostre capacità creative e per scrivere e sviluppare progetti che vogliamo produrre”.

La coppia è in prima linea anche per aiutare quanti hanno bisogno di aiuto e stanno facendo donazioni molto generose.

Temptation Island, la nuova edizione: l’annuncio di Raffaella Mennoia

Ascolti tv di martedì 28 aprile 2020: i dati

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.