Home » Gossip » Povia contro Caterina Balivo: “Polemica inutile”

Povia contro Caterina Balivo: “Polemica inutile”

| |

Qualche giorno fa, Povia si è ritrovato al centro di una polemica non indifferente. Il cantante, ospite di Vieni da me, è stato attaccato da Caterina Balivo per una frase giudicata come “cretinata”. Il cantante, attraverso il suo profilo Instagram, ha spiegato che il programma di casa Rai gli ha chiuso le porte e che ritiene il tutto una “polemica inutile”.

Povia contro Caterina Balivo

Giuseppe Povia l’ha combinata grossa. Questo, almeno, è quello che pensa Caterina Balivo. La conduttrice di Vieni da me si è arrabbiata con il cantante perché, ospite del suo salottino, ha esclamato: “Sono un gay mancato perché amo le pulizie”. La donna, oltre ad aver definitocretinata l’esternazione di Povia, ha aggiunto che se fosse stata a casa avrebbe utilizzato un linguaggio molto più pesante.

Giuseppe, dopo la piccola discussione avuta con la Balivo, ha deciso di dire la sua. Il cantante, attraverso il suo profilo Instagram, ha condiviso il video dell’intervista a Vieni da me e ha spiegato che si è trattato di una polemica inutile. Povia ha scritto:

“Intervista a Raiuno con polemica inutile, non mia, sul termine ‘gay’. Stavo facendo una bellissima intervista ma poi loro sono andati in panico perchè ho detto ‘Sono un gay mancato perchè amo le pulizie’. Battuta innocua e in buonafede. Il 90% dei messaggi su web sono in mia difesa infatti (Grazie). Ora però per sta stupidata non mi inviteranno più e sono triste. Ciao fanciulli condividetemi e prenotate il disco ‘imperfetto’ a giuseppepovia@vodafone.it sta venendo bellissimo, domani vi dico. Seguite le mie storie su Instagram, lì pubblico sempre di tutto”.

La reazione dei fan

Effettivamente, la reazione dei fan è quella descritta da Povia. Sono molti i messaggi di sostegno che il cantante ha ricevuto dai suoi sostenitori. Tra i tanti si legge: “Caro Giuseppe, non hai detto nulla di così grave, la Balivo si è resa ridicola nel sottolineare una battuta ‘innocente’ stravolgendo totalmente il pensiero. Questo sta a sottolineare l’impedimento di esprimersi in maniera semplice e pulita, non lasciarti distrarre da falsi programmi, rimani come sei” oppure “Fregatene, si è visto chiaramente che non volevi offendere nessuno o addirittura umiliare nessuno e che ormai la parola gay è diventata è VIETATA. C’è gente che dice e fa molto peggio. Stai sereno, in bocca al lupo per il tuo cd e poi ricorda: meglio far parte del dimenticatoio (come dicono tante persone piene di odio) che non essere nessuno”.

Insomma, i fan sono quasi tutti dalla parte di Povia. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: se Giuseppe avesse detto ‘sono una donna/casalinga mancata perché amo le pulizie’ ci sarebbe stato lo stesso scalpore?

Visualizza questo post su Instagram

Stavo facendo una bellissima intervista ma poi loro sono andati in panico perchè ho detto ‘#SonoUnGayMancato perchè amo le pulizie’. Battuta innocua e in buonafede. Il 90% dei messaggi su web sono in mia difesa infatti (Grazie). Ora però per sta stupidata non mi inviteranno più e sono triste <3 Ciao fanciulli condividetemi e prenotate il disco ‘imperfetto’ a giuseppepovia@vodafone.it sta venendo bellissimo, domani vi dico. Seguite le mie storie su instagram, li pubblico sempre di tutto ;D

Un post condiviso da Giuseppe Povia (@giuseppepovia) in data: 7 Mag 2020 alle ore 1:12 PDT

Rupert Grint, Ron di Harry Potter è diventato papà

Stasera in tv 8 maggio 2020: la programmazione completa

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.