Pierdavide Carone ricorda Lucio Dalla: “Mi chiamò arrabbiato”

Pierdavide Carone, ospite di Amici, ricorda Lucio Dalla: l'aneddoto.

Pierdavide Carone, ospite del daytime di Amici, ha ricordato la sua esperienza nel talent di Maria De Filippi. Il cantautore ha anche parlato del suo rapporto con l’indimenticabile Lucio Dalla, ovvero colui che l’ha portato al Festival di Sanremo. 

Pierdavide Carone ricorda Lucio Dalla

In uscita con il suo nuovo album, Pierdavide Carone è stato ospite del daytime di Amici. Il cantautore ha spiegato ai ragazzi com’è cambiata la sua vita dopo la partecipazione al talent di Maria De Filippi.

Ha parlato anche di alcuni suoi ex compagni di scuola, ovvero Emma Marrone, Stefano De Martino ed Enrico Nigiotti. Ha dichiarato: 

“Emma qui ha potuto iniziare a imporre la sua anima un po’ rock. Stefano ha iniziato da qui a diventare quello che adesso lo porta a essere oltre a un grande ballerino ma anche uno showman. Nigiotti stesso era uno che aveva un’anima blues molto forte che gli è rimasta intatta qui”. 

Pierdavide ha anche ricordato l’indimenticabile Lucio Dalla, raccontando un aneddoto importante. 

Pierdavide Carone ricorda Lucio Dalla

Carone, dopo aver invitato gli allievi di Amici 2020 a rimanere se stessi, ha parlato del suo angelo custode, ovvero Lucio Dalla. All’epoca, Pierdavide aveva chiesto alla sua etichetta discografica di poter lavorare con un’artista che parlasse la sua stessa lingua. Se ciò non fosse avvenuto, lui avrebbe lavorato da solo al nuovo album. E’ così che l’ex allievo di Amici si ritrova a casa di Lucio. Il primo ascolto dei suoi brani non va bene, poi successe qualcosa di inaspettato. Ha raccontato: 

“Ha stoppato tutto e ha detto andiamo a pranzo. Dopodiché per giorni finito il pranzo non ho più saputo nulla. A un certo punto mi chiama e dice ‘Una telefonata ogni tanto potresti farla, sto lavorando al tuo disco e mi sembra non te ne freghi niente'”. 

Pierdavide Carone e Lucio Dalla al Festival di Sanremo

Dopo questa telefonata, Pierdavide ha compreso l’invito di Dalla e si è trasferito a Bologna per un periodo. Qui ha registrato la voce di Nanì, il brano che li ha visti duettare al Festival di Sanremo. In piena notte, Lucio mandò una email al presidente della sua etichetta, poi chiamò Gianni Morandi affinché il suo ‘protetto’ partecipasse alla kermesse. Il resto è storia. 

Scritto da Fabrizia Volponi
Categorie Gossip Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Monica Bellucci bionda ai David di Donatello: l’ironia della Cucciari

Tony Armatrading è morto a 59 anni: recitò in Notthing Hill

Leggi anche
Contents.media