Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Paul Burrell, ex maggiordomo Lady D: “Meghan farà la sua stessa fine”

Meghan Markle

Meghan Markle è pericolosamente simile a Lady Diana: lo conferma il maggiordomo di Lady D, che teme per la felicità di Harry e di sua moglie.

Meghan Markle come Lady Diana: a vedere delle spaventose somiglianze tra la madre di Harry e la sua novella sposa è qualcuno che conosce perfettamente i meccanismi di buckingam palace e che ebbe la fortuna di stare a strettissimo contatto con Lady Diana, comprendendo giorno dopo giorno quanto fosse difficile per lei adattarsi alla vita di palazzo. Secondo Paul Burrel, che fu maggiordomo di Lady D, la vicenda di Meghan e le sue caratteristiche personali stanno gettando tristemente le basi per la ripetizione della burrascosa storia della principessa del Galles.

Meghan Markle a Buckingham Palace

Diventare una principessa non è esattamente rose e fiori come nei sogni di ogni bambina, soprattutto se la principessa in questione si trova nella difficile situazione di doversi inserire nel complesso e talvolta durissimo sistema di regole e di protocollo che da secoli regola la vita dei membri della monarchia inglese.

Esattamente come Lady Diana Spenceer, Meghan Markle non era mai stata soggetta a regole comportamentali restrittive come quelle che vengono imposte ai membri della famiglia reale inglese.

Nonostante la lunga preparazione e lo studio dell’etichetta a cui necessariamente devono sottoporsi coloro che da outsider sono destinati a diventare altezze reali, sia Lady Diana sia la Duchessa del Sussex non sono state a proprio agio a Buckingam Palace nel primo periodo della loro permanenza.

Entrambe erano benvolute dalla Regina: Diana perché rappresentava una moglie giovane e perfetta per il turbolento Carlo, Meghan perché rappresenta l’opportunità per la corona inglese di essere traghettata nel futuro, rappresentato dai social e dall’abbattimento delle barriere razziali e culturali che hanno sempre tristemente caratterizzato la corona. Nonostante questo, hanno avuto delle serie difficoltà ad ambientarsi a corte.

La “Duchessa Difficile”

Il periodo di permanenza di Meghan nella famiglia reale britannica è molto breve: nonostante questo l’ex attrice si è già guadagnata un nomignolo poco gradevole da parte di tutti coloro che vivono e lavorano a strettissimo contatto con lei. Dopo aver dato un numero imprecisato di problemi ai collaboratori che componevano il suo staff e dopo averne licenziato alcuni provocando un vero e proprio licenziamento a catena di altri, Meghan è stata soprannominata “Duchessa Difficile”, dove “difficile” è un educato eufemismo british per dire “terribilmente capricciosa”.

Non che Diana avesse a corte una simile nomea, ma di certo lei come Meghan non era difficile da gestire: dotata di una personalità sorprendentemente forte, Diana riuscì a ritagliarsi un personaggio di spicco all’interno della famiglia reale, esattamente come Meghan sta dimostrando di saper fare.

Questo, secondo Paul Burrel, sarà in qualche modo la sua condanna.

La guerra con Kate Middleton

Da tempo si parla ormai del fatto che la moglie di William e quella di Harry siano arrivate ai ferri corti e che non si sopportino poi molto, nonostante il fatto che in pubblico abbiano cura di apparire sempre perfettamente in armonia. Per quanto non si conoscano dettagliatamente i motivi di questa conflittualità, di certo è l’indole delle due Duchesse a essere alla base delle loro incomprensioni. Se da un lato Kate incarna la moglie perfetta, madre amorevole e in grado di stare sempre graziosamente accanto (e spesso all’ombra) del marito, Meghan sembra decisa a far risplendere la sua stella su tutto e su tutti: quante volte ha abbracciato in pubblico il suo pancione come a voler amplificare la propria fama? Non è di certo stata elegante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche