Passione sinistra: trailer e trama del film di Marco Ponti

Quando l’amore vince anche sulla divisioni politiche

È finito il tempo delle ideologie, delle contrapposizioni partitiche, degli scontri culturali: oramai è l’economia e non più la politica a informare le scelte dell’uomo e a dirigere le sorti della società.

Così affermano (giustamente e con piena ragione) i più eminenti filosofi e pensatori di ogni luogo: non hanno però fatto i conti con il caso Italia (e con Passione sinistra, il film attualmente nelle sale cinematografiche).

Nel Paese del sole, della pizza e del bel canto non è improbabile che una lite deflagri in un violento alterco a base di “Fascista!” e “Comunista!”, insulti scagliati con la forza e convinzion degni dei più strenui difensori di narrazioni socio-politiche che la Storia ha destituito di ogni significato attuale (o che, al più, fanno da connotazioni a ben più attuali modalità dell’agire sociale).

Sarà l’inevitabile tendenza degli italiani a incastonarsi in tifoserie, sarà l’inesplicabile desiderio e necessità di avere sempre e comunque un nemico da odiare, ma la tradizionale divisione tra Sinistra e Destra è più viva che mai. “E Beppe Grillo e i 5 Stelle, allora?”, chiederanno i più ingenui tra voi: non sono altro che l’ennesimo schieramento, destinati a trovare una collocazione precisa in una delle due parti che per ora corteggiano e respingono allo stesso tempo.

Lunghissimo incipit, il mio, per introdurre la pellicola di Marco Ponti (autore del cult giovanile Santa Maradona), che indaga proprio questa atavica separazione italica virandola in chiave di commedia sentimentale.

Protagonisti della pellicola due coppie omogenee dal punto di vista dell’appartenenza culturale, destinate a incrociarsi e mescolarsi grazie all’inarrestabile forza della passione amorosa: da una parte troviamo Nina (Valentina Lodovini), idealista di sinistra, blogger attivista, impegnata politicamente, impegnata con Bernardo (Vinicio Marchioni), intellettuale radical chic, eterna promessa letteraria, seduttore a tempo perso; dall’altra Giulio (Alessandro Preziosi), erede di una dinastia di industriali, arrivista, superficiale, arrogante e maschilista, fidanzato con Simonetta (Eva Riccobono), biondissima ochetta dotata di una simpatica leggerezza al limite con l’inconsistenza cerebrale. L’incontro-scontro tra Nina e Giulio porterà a rimettere in gioco convinzioni e ideali di quelli che dovrebbero essere nemici “naturali”.

Nel cast anche Geppi Cucciari, Jurij Ferrini, Glen Blackhall, Rosabell Laurenti Sellers e Valentina Beotti.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dolce attesa per Rihanna? La Popstar sarebbe incinta del suo primo bebè

Razzabastarda: trailer e trama del film d'esordio di Alessandro Gassman

Leggi anche
Contents.media