Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Otite esterna: le cause e la migliore cura naturale

otite esterna

L'otite esterna si tratta con i giusti rimedi naturali.

L’otite esterna è una problematica che riguarda l’orecchio. In questo articolo e nei prossimi paragrafi cerchiamo di capire quali siano le cause che possono provocarla e qual è il miglior rimedio naturale per curarla.

Otite esterna

Conosciuta anche con il termine di “orecchio del nuotatore”, visto che spesso ne è colpito chi pratica sport acquatici per via dell’acqua nell’orecchio, si riferisce ad una condizione che provoca dolore all’orecchio ed ha origine da un’infezione, un’infiammazione o un’irritazione dell’orecchio esterno.

Si tratta di una condizione che può colpire i soggetti di tutte le età, sia bambini che adulti. I sintomi di questa condizione si manifestano anche a distanza di giorni dal contatto con l’acqua e riguardano:

  • Prurito;
  • Rossore e gonfiore della zona interessata;
  • Dolore, anche quando si esercita una leggera pressione dell’orecchio;
  • Comparsa di pus.

Non è una condizione contagiosa, ma bisogna prestare attenzione alla cura dell’orecchio in modo da evitare danni o effetti collaterali.

Si tratta di una condizione che comporta alcuni effetti collaterali, come la perdita dell’udito, infezioni dell’orecchio anche persistenti o, addirittura, danni ossei o cartilaginei. Le infezioni, se non trattate in modo corretto e tempestivo, possono espandersi al cervello o anche ai nervi cranici. I soggetti anziani e chi soffre di diabete sono presentano maggior rischio di soffrirne.

Per quanto riguarda la pulizia, i bambini devono asciugare le orecchie, ad esempio dopo la doccia o una nuotata, con un asciugamano, facendo fuoriuscire l’acqua piegando la testa da un lato. Per evitare traumi o infezioni all’orecchio, i bambini non devono, inoltre, usare cotton fioc, per evitare il rischio di perdere l’udito.

Otite esterna: cause

I motivi per i quali molti soggetti soffrono di questa infezione dell’orecchio sono vari, ma, di solito, sono legati alla presenza di batteri e funghi. Un fattore di rischio può essere l’umidità, che si genera nell’orecchio a seguito di bagni, docce o nuotate, oppure quando si frequentano ambienti umidi.

L’infezione si manifesta soprattutto nei soggetti che trascorrono tanto tempo in acqua e in climi temperati.

L’otite esterna si manifesta anche in seguito ad altre cause, come il contatto con le colonie batteriche che infestano i bagni caldi o le acque inquinate o la pulizia eccessiva dell’orecchio con alcuni strumenti, come i bastoncini di cotone.

Anche il contatto con alcune sostanze come lacche o tinture per i capelli si rivela causa dell’otite esterna, così come le lesioni dovute al lavaggio del cerume o alcune patologie che interessano l’epidermide, come l’eczema o la seborrea. Spesso, nei casi gravi l’otite viene combattuta con gli antibiotici o altri farmaci.

Otite esterna: la migliore cura naturale

Per trattare i problemi lievi del canale uditivo, fortunatamente oggi esistono alcuni rimedi del tutto naturali. Tra questi, il migliore, secondo esperti e consumatori che ne hanno sperimentato i benefici, è sicuramente OtoBio. Si tratta di un olio auricolare, che aiuta a migliorare l’udito, idratando le cellule e pulendo i canali uditivi. È composto interamente di prodotti naturali, non chimicamente trattati, e perciò non presenta controindicazioni o effetti collaterali, salvo il caso di allergie agli ingredienti di cui si compone.

Si tratta di un olio da applicare sotto forma di gocce.

Consente di ridurre le infiammazioni del canale uditivo, grazie alla sua azione idratante. Grazie agli ingredienti naturali di cui si compone, permette di ristabilire l’udito, ovattato per la presenza di cerume o umidità, e ridurre il dolore dovuto alle infiammazioni. Nello specifico, Otobio è un olio naturale che permette di:

  • Pulire il canale uditivo in profondità
  • Rimuovere le infiammazioni
  • Idrata le aree che sono state danneggiate.

Per chi fosse interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

OtoBio provalo adesso

Si tratta di un prodotto che possono usare tutti coloro che possiedono problemi al canale uditivo. Molto facile da applicare grazie al pratico dosatore. Utilizzarlo è molto semplice, dal momento che perché basta versare un po’ di olio nell’orecchio e lasciare agire per qualche minuto. OtoBio si rivela, inoltre, efficace per combattere acufeni, che si manifestano sotto forma di bisbigli, ronzii e fischi. Questo olio è composto dai seguenti ingredienti naturali:

  • Olio di Argan: conosciuto per le sue note proprietà antiossidanti;
  • Olio di mandorle dolci: ricco di acidi grassi;
  • Olio di germe di grano: aiuta eliminare l’infiammazione, idratare e pulire le cellule;
  • Estratto di foglie di salvia: ricca di flavonoidi, ripara i danni che il condotto uditivo subisce;
  • Estratto di gardenia: contiene tantissimi glicosilidi che aiutano a ridurre le infiammazioni.

Essendo un prodotto esclusivo, non è disponibile presso negozi fisici o parafarmacie o siti di e-commerce online. L’unico modo per averlo e beneficiare degli effetti è collegandosi al sito ufficiale del prodotto, compilare il modulo con i propri dati, che saranno trattati dall’azienda produttrice, e attendere la telefonata dell’operatore per la conferma dell’ordine. Il prodotto si trova, attualmente, in promozione, al costo di 49 € al posto di 78 €, con spedizione gratuita. Il pagamento può essere effettuato sia tramite carta di credito o Paypal, sia tramite contrassegno, ossia in contanti al corriere, a consegna avvenuta.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...