Notizie.it logo

Orecchie tappate: come togliere il cerume con metodi naturali

dolore orecchio

Avere le orecchie tappate è un sintomo che può dipendere dal cerume. Ecco come poter allontanare il problema con metodi naturali.

Avere le orecchie tappate può essere un sintomo molto frequente, sofferto da molteplici persone. Esistono alcuni rimedi, naturali e non, che possiamo utilizzare per allontanare per sempre questo fastidio. Il problema non è certo grave, ma è senza dubbio fastidioso.

Orecchie tappate

Le orecchie tappate non sono certo una malattia, ma sono soltanto un sintomo. In alcuni casi è un qualcosa di temporaneo: pensiamo, ad esempio, a quando entriamo in una galleria, oppure quando prendiamo l’aereo o andiamo sott’acqua. Anche la montagna può provocare rapidi cambiamenti di pressione che fanno tappare le orecchie. In genere, in questi casi basta deglutire oppure far alzare la pressione per fare in modo che la situazione torni rapidamente alla normalità.

In altri casi, però, le orecchie sono tappate non solo per un momento, ma perdurano per diversi giorni. Qui si può avere la sensazione di udito ovattato, oltre che dolore, fastidio, prurito. Esso può provocare acufeni, ipoacusia: tutte situazioni fastidiose, ma che certamente non sono gravi.

Soffrire di gravi malattie per il sintomo di orecchie tappate è davvero molto raro: può dipendere dalla sindrome di Meniere o da alcuni tipi di tumori. Per fortuna, non è così frequente tutto ciò.

Orecchie tappate: cause

Vediamo, adesso, quali possono essere le cause del tappo alle orecchie. Se si avverte la sensazione di un corpo estraneo, oltre ad avere udito ovattato e vertigini, è possibile che si sia in presenza del tappo di cerume. Il cerume è una sostanza che normalmente si forma nel nostro orecchio ed ha funzioni protettive. Se, però, esso è troppo, va ad otturare il condotto uditivo e può dare fastidio. Ecco perché è necessario scioglierlo con sostanze naturali oppure essere rimosso dal medico curante.

Cause di orecchie tappate possono essere le infezioni all’orecchio, come ad esempio le otiti o una bronchite trascurata o un’influenza. Il catarro che ristagna, ad esempio, nell’orecchio provoca la sensazione di tappo. In questo caso è meglio ricorrere al medico.

Se c’è un’infezione, infatti, è possibile che esso prescriva degli antibiotici, oltre ad aerosol o mucolitici.

Anche l’uso del cotton fioc può provocare le orecchie tappate. Normalmente si usano per pulire le orecchie, ma possono provocare la spinta del cerume più in profondità, con la sensazione di udito ovattato, prurito e similari. Se assieme alle orecchie tappate abbiamo anche fischi e ronzii, è possibile che si tratti di acufeni. Il tappo alle orecchie può essere inoltre provocato dalla presenza di un brufolo all’interno del condotto uditivo, oppure anche dalla gravidanza. Le donne in stato interessante, infatti, riscontrano questo fenomeno alla mattina, proprio per l’abbassamento della pressione che si verifica normalmente.

Orecchie tappate: il miglior rimedio naturale

Ma qual è il miglior rimedio naturale? Esistono molti rimedi presenti sul mercato, ma secondo testimonianze e studi specifici sul campo, il migliore attualmente è sicuramente OtoBio. Esso è un flacone di gocce auricolari, che vengono inserite proprio nel condotto uditivo e che servono ad eliminare il sintomo.

Se abbiamo un po’ di tappo alle orecchie, dovuto al cerume oppure ad altre problematiche, OtoBio ci aiuta sicuramente.

E’ un prodotto che non ha nessuna controindicazione, proprio perché è del tutto naturale. Contiene, infatti, solo e soltanto oli naturali. Troviamo al suo interno, ad esempio, l’olio di germe di grano, l’olio di mandorle dolci, l’olio di Argan. Gli effetti di questi oli sono noti a tutti: sono idratanti, emollienti, sfiammanti e nutrienti. Come effetto disinfettante troviamo poi l’estratto di gardenia e quello di salvia, per potenziare ancora di più la formula.

L’articolo funziona già dalla prima applicazione, ma un uso continuativo permette di avere ancora di più benefici. Esso si può usare per pulire al meglio il canale uditivo in profondità, per rimuovere le infiammazioni che danneggiano l’apparato, per ricostruire le aree danneggiate e per rigenerare le cellule di tutto l’apparato, oltre che per ringiovanirlo. Grazie al suo dosatore, è molto semplice da usare.

Come si fa? Si prende una piccola quantità di prodotto con il dosatore che è incluso nella confezione e si versa direttamente nel canale uditivo. Successivamente, si lascia agire per pochi minuti.

Per chi volesse saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine OtoBio provalo adesso

OtoBio, essendo un prodotto esclusivo, non si trova nelle farmacie e nemmeno in profumeria o in erboristeria. Esiste, infatti, un unico modo per poterlo comprare: il web. Cliccando sul sito internet ufficiale dell’articolo, avremo modo di accedere ad una pagina, cliccando su Ordina Ora. Qui dovremo compilare online un modulo che richiede i propri dati personali, oltre alla scelta del tipo di pagamento. Si può, volendo, anche pagare in contrassegno, cioè alla ricezione della merce avvenuta, senza dover anticipare nessun soldo. Inoltre, la consegna è del tutto gratuita: ciò vuol dire che dovremo pagare soltanto le 49 euro di costo del prodotto.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...