Nel Bianco… spuntano i tedeschi (e Isabella Ferrari)

Seguo su Canale 5 l'ennesima miniserie per la televisione (Nel Bianco, ieri è andata in onda la seconda e ultima parte) e fin dalle prime scene rimango sorpreso: regia professionale, sceneggiatura curata, attori convincenti, scenografia non raffazzonata: insomma una prodotto di tutto rispetto.

Poi scopro che la storia è tratta da un romanzo di Ken Follet, che la produzione e la regia sono tedesche così come la maggior parte degli attori e dei tecnici.

Di italiano ci sono un po' di soldi di Rti e la bravissima Isabella Ferrari. Succede sempre così: quando va in onda una fiction decente sulla tv nostrana vuol dire che di tricolore c'è poco. O nulla.
0 Post correlati Don Matteo e la tv dei poveri, e dire che prima il giallo era quello di Simenon o di Twin Peaks I nuovi barbari che denunciano baci gay e topless nell’eterno medioevo italiano Le favole per gli adulti alla tv: dal Tg1 di Minzolini a Un medico in famiglia Le sorelle Mcleod, quando tosare le pecore diventa cool

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lost 6, ci siamo. Quindi?

La tv elegante del Quartetto Cetra rivive nei Dvd della Rai

Leggi anche
Contents.media