Nanni Loy, il sociologo imbranato (video)

La candid camera italiana è nata in Rai nel 1964 con la serie Specchio Segreto di Nanny Loy. Gli scherzi di allora prendevano di mira lo stesso interprete, in veste di assurdo tontolone

Il meglio ed il peggio della tv mondiale sono su Format per tutta l’estate!

I video della tv di qualità di ogni tempo e luogo saranno su questo blog a luglio ed agosto. L’indice è su Tv d’autore, o nella sezione Chicche Tv.

In giugno, Format ha proposto uno Speciale sulla trash tv mondiale. La lista dei 50 videopost è su Speciale Trash (o nella sezione Monnezza Tv)

Le candid camera di Nanni Loy sono uno spaccato di un’Italia più ingenua ma anche più solidale col prossimo.

I clienti di questo centro commerciale fanno a gara per aiutare il regista, in veste di terrorizzato semi-deficiente, a vincere la paura di rimanere incastrato nella scala mobile.

Nanni Loy aveva infatti la dote rara di mettere in discussione sè stesso.

Con i suoi camuffamenti da assurdo stupidotto, si auto-sbeffeggiava prima di prendersi gioco della buona fede delle persone.

Uno stile ben diverso da quello usato dagli autori dei ferocissimi “scherzi a parte” di oggi..

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Penelope Cruz è sbarcata a Roma: Woody Allen ha iniziato le riprese di "Bop Decameron"

La Posta di Teledicoio: prima puntata

Leggi anche
Contents.media