Home » Attualità » Musica » Miley Cyrus Adore You Bangerz videoclip scandalo

Miley Cyrus Adore You Bangerz videoclip scandalo

| ,

Contorsioni e gemiti tra candide lenzuola: Miley Cyrus è tornata (dagli anni ’90)

Dopo una serie di lanci promozionali, teaser, anticipazioni e tutto l’armamentario del marketing, ecco finalmente arrivato il videoclip di Adore You, il terzo singolo estratto da Bangerz, l’ultimo album di Miley Cyrus e il primo della sua svolta adulta.

E la supposta maturità dell’artista ci viene rinfacciata ogni volta con una nuova vecchia provocazione: dal twerking in mondovisione al microfono a forma di banana, dalle molestie ai danni di Babbo Natale ai martelli leccati e alle palle da demolizione cavalcate, finendo con questo filmato.

Cosa si sarà inventata la “nostra” Miley per shockare ancora il suo pubblico? Niente di che, se non riprenderà il più vieto dei luoghi comuni dei video anni ’90 – la popstar seminuda tra le lenzuola bianche – e imprimervi il suo inquietante marchio.

Intimo trasparente, più che qualche allusione alla masturbazione, un’immersione in vasca con indosso un abito altrettanto rivelatorio, qualche contorcimento di troppo: tutta qui la trovata per pubblicizzare il brano scritto da Oren Yoel insieme a Stacy Barthe, una ballata R’n’B piuttosto sciapa, in cui la voce della cantante (a volte) aiutata dall’autotune gorgheggia lagnosa un’invocazione amorosa che potrebbe essere rivolta benissimo a se stessa (visto il tema visivo del’autoerotismo).

L’uscita del videoclip è stato anticipata di qualche ora da un leak che ha scompaginato i piani previsti. La Cyrus non l’ha presa proprio benissimo, come si evince da un suo tweet: “We all know Smilers would break another record if it wasn’t for the fuck face who leaked my video. Alllllll good! Keep smiling 🙂 / Sappiamo tutti che gli Smilers [i fan di Miley, NdR] avrebbero infranto un altro record se non fosse stato per quella faccia di me**a che ha fatto uscire il mio video. Va bene lo stesso! Continuate a sorridere

Ma alla fine sembra che la ragazza si sia calmata: “I love life and all the bull shit that comes with it / Amo la vita e tutte le ca**ate che l’accompagnano“. In fondo, per citare e sintetizzare un altro messaggio, quel che conta è il business: “#AdoreYou. Watch the music video. Buy the song

Foto: YouTube

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il Natale della mamma imperfetta Rai 2 recensioni webserie

Elisabetta Gregoraci calendario 2014 foto

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.