Home » Attualità » circuiti mediatici » Melissa Satta e il sesso libero nascosto a mamma: riflessioni varie

Melissa Satta e il sesso libero nascosto a mamma: riflessioni varie

| , , , ,

In Amici a letto Melissa presenta in famiglia il suo partner sessuale spacciandolo per fidanzato. Ma una mamma sessantottina forse riderebbe di una trasgressione così innocua…

Nel quarto episodio della web-sitcom Amici a letto, la protagonista Melissa Satta deve far credere alla madre che il ragazzo con cui vive (Omar Fantini) sia il fidanzato e non, come è in realtà, un semplice coinquilino e “amico di letto”.

C’è in molti film e racconti questo scontro generazionale sulla concezione del rapporto di coppia e sul sesso, con i più giovani libertini ed emancipati che si confrontano con i vecchi valori incarnati dai genitori. Eppure, a voler essere pignoli, non sempre si può semplificare in questo modo. Anche in Amici a letto, per esempio, la nostra giovane Melissa potrebbe avere una madre ex sessantottina, figlia dei fiori, hippy o come volete chiamarla, che in quanto a sperimentazioni e trasgressioni sessuali potrebbe battere la figlia dieci a zero. E sorridere del suo amichetto di letto.

Dico così perché il nostro tempo è molto più bacchettone e puritano di quello che le apparenze fanno credere, di quello che può suggerire lo sdoganamento di tette e culi televisivi come intrattenimento per famiglie e la moda femminile che spoglia più che coprire. Infatti il sesso che gronda dai media, quello di cui si parla nelle riviste fighette o nei programmi per gggiovani, è un sesso banalizzato e mercificato; è  un sesso sponsorizzato dalle aziende – che lo  usano come veicolo per vendere qualsiasi merce – e dai programmatori tv, per assicurarsi ascolti e racconta pubblicitaria.

Quarant’anni fa era diverso e basta guardarsi qualche film indipendente di allora per capire che, rispetto ai giovani contestatori di quel periodo, oggi rischiamo di passare per dei bigotti. Se la mamma del personaggio di Melissa fosse una ex hippy che non ha rinnegato il suo passato – come perlatro hanno fatto quasi tutti i reduci del ’68 – non potrebbe che ridere del piccolo segreto della figlia, del sesso con l’amico in attesa del principe azzurro. Lei che ha magari teorizzato e praticato la “coppia aperta“, ovvero la non esclusività sessuale all’interno di una relazione sentimentale stabile (tradotto: stiamo insieme, magari anche tutta la vita, ma se capita andiamo a letto anche con altri).

Ecco si pensi solo alla rimozione totale del concetto di coppia aperta, di cui oggi si sente parlare sono nel ghetto un po’ squallido e dal sapore mercenario dei prive. Come discorso mainstream sulla coppia è ormai del tutto tabù: film e telefilm ci mostrano continuamente fidanzamenti o matrimoni che vanno in frantumi per una semplice scappatella, presentata come colpa imperdonabile e motivo inappellabile per lo scioglimento della relazione. Insomma, se avete una mamma o una nonna (ormai gli anni ci sono) ex sessantottina, potrebbe darsi che sul sesso non abbiate tanto da fare gli spiritosi.

(In alto, un’immagine tratta da The dreamers, film di Bertolucci ambientato durante il 68 parigino).

Link utili:

Melissa Satta in Amici a letto: il sesso su Facebook

Melissa Satta sesso 10 volte a settimana: ecco perchè Boateng poi si rompe

Melissa Satta arriva su Facebook con la sitcom social

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Idee San Valentino: Titanic 3D al cinema, gratis, con Leonardo di Caprio e Kate Winslet

Festival Sanremo 2012: Patty Smith e brano scritto sulla Concordia

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.