Notizie.it logo

Melatonina in infanzia: come somministrarla ai bambini

somministrarla

I bambini sono spesso vittima di insonnia e per questo anche loro possono assumere la melatonina. Vediamo come somministrarla ai bambini e quali sono le doti consigliate. Prima di tutto, bisogna accertarsi che quando sopraggiunge l'ora del riposo, loro abbiano la possibilità di dormire in completa tranquillità e serenità, controllando che le luci siano tutte spente e che la camera sia accogliente.

La melatonina, come già detto, è un ormone prodotto dall‘epifisi presente nel nostro cervello. La melatonina permette di regolare il ciclo sonno-veglia.

Durante la notte, la secrezione di melatonina è maggiore, mentre durante il giorno tende a diminuire e a scendere di livello. Per queste ragioni, la melatonina è ottima per combattere lo stress, l’insonnia, i diversi cambi stagionali e anche il jet lag. L’assunzione di melatonina nel nostro organismo aiuta a migliorare il nostro sonno e a riposare meglio.

Durante i primi di vita del bambino, la produzione di melatonina tende ad essere bassa. Tende poi ad aumentare nel corso della crescita e ad essere normale verso i tre anni. Dopo questa fase, il bambino può avere delle difficoltà ad addormentarsi e a prendere sonno. Durante il sonno, il bambino può essere preda di incubi e di risvegli notturni. Per questa ragione, è bene che il bambino riesca a dormire bene e a fare un sonno tranquillo e sereno.

Se il bambino fa fatica ad addormentarsi, sarebbe bene assumere degli integratori a base di melatonina per poter dormire meglio e riuscire a fare sonni tranquilli.

Gli integratori a base di melatonina sono utili in quanto ristabiliscono e regolarizzano il sonno veglia del piccolo.

Benefici ed effetti collaterali

Per quanto riguarda l’assunzione di melatonina nei bambini, bisogna essere alquanto cauti nel somministrargliela. Sarebbe bene chiedere sempre consiglio al pediatra. Alcuni pediatri possono raccomandare l’uso di integratori nei bambini che soffrono di insonnia cronica. Tuttavia, nel caso di disturbi del sonno legati a problemi dell’iperattività o disturbi dell’attenzione, la sostanza non sarebbe utile per i bimbi dato che non li aiuterebbe ad alleviare tale disturbo.

Insonnia nei bambini: cause

L’insonnia nei bambini è un disturbo molto frequente e per questo è sempre necessario consultare un pediatra. Tra le cause dell’insonnia nei bambini, vi sono le seguenti:

  • problemi di natura medica: assunzione di alcuni farmaci, dolori
  • problemi comportamentali: scarsa igiene del sonno, associazioni negative con il sonno.

Alcuni bambini possono non riuscire ad addormentarsi da soli senza il supporto dei genitori e quindi necessitano di averli accanto a loro, soprattutto se sono in preda di risvegli o incubi notturni.

Come far addormentare i bambini

Se un bambino tende ad avere difficoltà ad addormentarsi, ecco come fare ad addormentarli e aiutarli a prendere sonno.

Per migliorare il sonno del bambino, ci sono alcuni accorgimenti utili da considerare.

Prima di tutto, la camera del bambino dovrebbe essere sicura e dovrebbe essere accogliente. Ogni rumore dovrebbe essere allontanato dalla camera, la stanza dovrebbe essere un ambiente sereno e tranquillo per il bambino in modo che possa riposare e dormire nel modo migliore possibile.

Aumentare eccessivamente il livello di svago nei bambini potrebbe farli preoccupare e agitare in modo che anche il loro sonno ne potrebbe risentire. Bisognerebbe quindi cercare di non fare stancare troppo il bambino e farlo rilassare.

Dosaggio corretto per i bambini

Per quanto riguarda il dosaggio corretto di melatonina nei bambini, vediamo qual è quello maggiormente indicato. I bambini potrebbero assumere un integratore di melatonina, come il Melanil: 4 gocce di questo integratore sono l’ideale per far riposare il bambino nel modo migliore possibile.

Non sarebbe utile che i bambini assumessero troppa melatonina in quanto rischierebbe di aumentare i loro stati di apatia e torpore.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche