Manuela Arcuri troia, la strana psicologia di Silvio Berlusconi

“Mi sarei imbarazzato di essere andato con una troia così”, in questo modo Silvio Berlusconi – al telefono con Tarantini – liquida Manuela Arcuri, raccontando di essere inorridito di fronte a un’intervista rilasciata dall’attrice al programma Le Iene. Il che fa un po’ ridere, visto che – com’è ampiamente noto – le altre frequentatrici delle serate organizzate per il premier non sono esattamente delle suore o delle crocerossine (al massimo ne assumono i panni per qualche giochino erotico).

Ma il termine “troia” ha ormai assunto un significato che va oltre quello letterale di meretrice; indica più che altro una donna particolarmente sciatta, volgare, sgradevole, disonesta e immorale, o qualcosa del genere. E probabilmente in quest’accezione il Cavaliere deve aver usato il termine, ché altrimenti, appunto, non si spiegherebbe il senso logico della frase.

Ma cosa avrà mai detto Manuelona in questa intervista a Le Iene? Eleonora Bianchini, sempre sul pezzo, è stata tra le prime a ripescare il filmato della chiacchierata con la trasmissione di Mediaset: a guardarlo francamente non si capisce di cosa si sia mai scandalizzato Berlusconi. Certo, è la solita robetta pruriginosa e di cattivo gusto della tv cosiddetta gggiovane e graffiante (mah!), con la Arcuri che parla degli ex fidanzati raccontando – senza fare nomi – chi ha fatto flop a letto, chi è così così, chi se la cava meglio. Insomma, niente di cui inorridire, soprattutto per uno che quel tipo di tivù ha creato e lanciato.

E allora come mai, dopo tanto corteggiamento – quantomeno per interposta persona del fido Tarantini – Silvio avrà avuto questo scatto d’ira contro la bella attrice romana? Due le ipotesi. La prima è che, definitivamente sfumata la possibilità di usare il Viagra anche con lei, Berlusconi non abbia voluto giocare il ruolo del rifiutato e si sia sforzato di apparire all’amico come non più interessato all’articolo Arcuri. Secondo, si sia immaginato di finire un giorno nel pagellone della soubrette, paventando un giudizio non esattamente confortante per la propria sconfinata autostima.

(In foto: Manuela Arcuri).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oscar 2012, le nominations dei film italiani: Moretti e Crialese i nostri favoriti

Berlusconi, la generosit… e la vedova respinta

Leggi anche
Contents.media