Mandiamo in pensione la Cattiva Tv

Il Baffo di Costanzo, bravissimo/a blogger a me sconosciuto che ha dato vita ad uno dei diari più originali, divertenti ed utili della rete, invita ad aderire alla sua campagna per mandare in pensione il suo Capo, gestore di un circo ben avviato su Canale 5.

Preciso che a me poco interessa di cacciare Costanzo dal piccolo schermo.

E meno ancora mi interessano eventuali usi strumentali del Web e dei suoi frequentatori che potrebbe fare qualcuno.

(Con tutta la simpatia che ho per Il Baffo e l’apprezzamento per le sue doti di umorista misurato ed acuto, non conosco le sue motivazioni e non so chi è nella vita reale, una volta smessi i mustacchi virtuali).

A me interessa invece che l’estroso Baffo abbia stimolato un dibattito costruttivo sulla cattiva Tv e adesso passi all’azione per invitare i dirigenti del Circo a promuovere l’intelligenza collettiva, invece di assecondare i gusti deteriori della ggggente.

E’ uno dei primi test d’interazione reale tra Tv e Web, e il feedback potrebbe essere incoraggiante.

Bravo Baffo, io aderisco con piacere ed invito chi passa da Format a valutare l’importanza della tua iniziativa!

Ma lo faccio perché vorrei mandare in pensione la Cattiva Tv, e non Costanzo.

Sadico com’è, l’omino in preda all’ozio ti strapperebbe i peli uno ad uno: fallo lavorare, è meglio per te!
Leggi su Costanzo va in pensione come partecipare al Costanzo Day      

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aldo Busi, il provocatore

Se mi voti ti mando una pornostar

Leggi anche
Contents.media