Home » Attualità » Personaggi Tv » La maledizione della serie tv Glee: scandali e tragiche scomparse

La maledizione della serie tv Glee: scandali e tragiche scomparse

|

La serie tv Glee sembra essere stata colpita da una maledizione: gli scandali e le scomparse che hanno colpito gli attori.

La serie tv Glee sembra essere stata colpita da una vera e propria maledizione. Tra gli attori, infatti, ci sono stati scandali e tragiche scomparse che sembrano non avere fine. L’ultima interprete ad essere protagonista di una tragedia è Naya Rivera, probabilmente annegata nel lago Piru in California.

La maledizione della serie tv Glee

La prima puntata della serie tv Glee è andata in onda nel lontano 2009 e le sei stagioni hanno tenuto incollati allo schermo milioni di spettatori. Senza ombra di dubbio, la produzione, a metà tra il teen-drama e il musical, è stata uno dei maggiori successi degli ultimi 10 anni. Eppure, gli attori che hanno fatto parte del cast sono finiti spesso al centro di scandali e tragiche scomparse.

Il primo fatto di cronaca è avvenuto nel 2013 e ha riguardato Cory Monteith, interprete del quarterback della squadra di football Finn Hudson. Il ragazzo fu ritrovato morto in una camera d’albergo a Vancouver. L’autopsia stabilì che a provocare il decesso era stata un’overdose accidentale di eroina e alcolici. La notizia sconvolse i fan di Glee, tanto che la produzione decise di inserire nella serie una puntata speciale a lui dedicata.

A un anno di distanza dalla scomparsa di Cory Monteith, nel 2014 viene trovato morto anche Matt Bendik, fidanzato di Becca Tobin, la Kitty Wilde di Glee. Aveva 35 anni e le cause del decesso non sono mai state rese note. A gennaio del 2018, il cast della fortunata serie tv vede un’altra perdita: Mark Salling ovvero Noah Puckerman. Il ragazzo si è suicidato poco prima di scoprire l’esito di una sentenza che lo vedeva imputato per violenza sessuale ai danni dell’ex fidanzata, pedofilia e pedopornografia.

Il 9 luglio del 2020, Naya Rivera scompare nelle acque del lago Piru, in California. La Santana Lopez di Glee stava facendo una gita in barca con il figlio di 4 anni, quando ha deciso di fare un bagno. Attualmente le ricerche sono ancora in corso, ma le autorità locali parlano di annegamento.

Glee: gli scandali

Oltre alle tragedie, gli attori di Glee si sono trovati al centro di scandali più o meno importanti. Melissa Benoit, che interpretava Marley Rose, ha accusato un suo ex di averla picchiata ripetutamente. Anche se non ha mai fatto il nome, i fan credono che si tratti del collega di set Blake Jenner, ovvero Ryder Lynn. Tutto qui? No, la maledizione sembra infinita. Negli anni, infatti, non sono mancate discussioni tra i vari protagonisti della fortunata serie tv.

Lea Michele era stata accusata a più riprese dagli altri attori di essersi sentita troppo protagonista e di aver avuto comportamenti di razzismo e bullismo ai danni di tanti altri membri del cast. La prima ad accusarla è stata Samantha Ware, la Jane Hayward di Glee. A lei si sono aggiunte le testimonianze di: Alex Newell (Unique Adams), Amber Riley (Mercedes Jones), Melissa Benoist (Marley Rose) e Heather Morris (Brittany Pierce). Lea ha incassato il colpo e ha fatto mea culpa. La Michele ha dichiarato:

“Non ricordo di aver mai detto quella frase specifica e non ho mai giudicato nessuno dal proprio background o dal colore della pelle, ma questo non è il punto, ciò che importante è che mi sono comportata evidentemente in un modo che ha ferito altre persone. Non so se sia stato il privilegio della mia posizione o la prospettiva che mi ha fatta passare per insensibile e inappropriata alcune volte o la mia immaturità o il mio essere inutilmente difficile, mi scuso per il mio comportamento e per la sofferenza che ho causato”.

Al momento, quella che sembra una vera e propria maledizione si ferma qui.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Coño di Jason Derulo conquista TikTok: creati 16 milioni di video

Giordano Mazzocchi presenta Disagio: “Vivo un momento felice”

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.