Home » Attualità » Lorax Il guardiano della foresta: Zac Efron, Danny De Vito e Marco Mengoni a Roma

Lorax Il guardiano della foresta: Zac Efron, Danny De Vito e Marco Mengoni a Roma

|

Lorax – Il guardiano della foresta è l’ultimo film d’animazione digitale prodotto dalla Universal, in uscita nelle sale italiane il 1 giugno.

Tratta da un celeberrimo racconto del Dr. Seuss (un autore per ragazzi assurto a classico negli Usa), l’opera in questione, diretta Chris Renaud, è una divertente storia che verte sul tema dell’ecologismo e degli sforzi che vanno fatti per ribaltare l’attuale, angosciante, situazione del pianeta Terra – allarme ancora più evidente se si pensa che il libro è stato stampato originariamente nel 1971. 

In una città in cui non esiste più nulla di naturale e persino l’aria è artificiale, un ragazzo cerca per amore di riportare gli alberi, scomparsi da molti anni. A poco a poco, attraversando le mura che bloccano la visuale verso l’esterno, scoprirà la landa desolata, una volta bosco idilliaco, che circonda l’isolato borgo e si renderà conto che il benessere è stato conquistato a caro prezzo…

Alla conferenza stampa svoltasi oggi alla Casa del Cinema di Roma erano presenti i doppiatori Zac Efron (nei panni del protagonista Ted Wiggins), Marco Mengoni (la voce italiana del cattivo redento Onceler) e Danny De Vito (il Lorax del film, incredibilmente favellante anche l’italico linguaggio) e si sono toccate tematiche importanti.

Ad esempio Danny, un grandissimo mattatore, simpaticissimo e alla mano, ci ha rivelato che il libro del Dr Seuss fu osteggiato in molti stati degli USA dalle industrie del legno, le quali ritenevano che il volume costituisse un attacco contro la loro attività, quando in realtà rappresentava un tentativo di risveglio della coscienza collettiva. Per De Vito infatti il messaggio principale della pellicola è che bisogna farla finita con atteggiamenti egoistici per tornare invece a una sensibilità più acuta riguardo al mondo che ci circonda.

Zac Efron, parlando della sua esperienza di doppiatore, ha rimarcato quanto sia stata un’esperienza fenomenale, sopratutto per la possibilità di lavorare a contatto con un mito con De Vito. Notando la grande fisicità e il modo in cui gesticolava in studio, Zac ha richiamato le origini italiane dell’attore, che ha confessato di non aver esperito grandi differenze tra animazione tradizionale e digitale, se non la costante ripresa della sua performance, avente lo scopo di essere riprodotta poi su schermo dal suo personaggio.

L’idolo delle ragazzine, l’ex Troy di High School Musical, ha ricordato come il padre gli leggesse il libro da piccolo, e la grande impressione che aveva suscitato in lui. Poter incarnare un protagonista della vicenda è stato quindi un sogno che si è avverato.

Più taciturno il cantante Marco Mengoni, poco a suo agio nel ruolo di conversatore. Ha però voluto difendere il suo personaggio, presentandolo come una persona che ha malgiudicato i propri obiettivi e ha scelto una cattiva strada, allo scopo di sanare delle ferite interiori.

Vi lascio con un gossip per le fan di Zac Efron: no, non frequenta Taylor Swift. Potrebbe essere vostro, un giorno…   

 

LINK UTILI

A Simple Life: trailer e recensione del film di Ann Hui, un’elegia dell’amore filiale 

Lady Gaga hot record: su Twitter ha 20 milioni di seguaci, è la persona più seguita 

Il corpo più sexy del 2010? E’ di Zac Efron. Ma anche Kendra Wilkinson, Kim Kardashian, Kellan Lutz e Megan Fox 

Zac Efron, da Vanessa Hudgens a Taylor Swift: gossip a tutto spiano 

Vanessa Hudgens e Zac Efron si sono lasciati 

Vanessa Hudgnes sposa Zac Efron? Dopo le foto hard vuole recitare nuda

Justin Bieber, foto con Selena Gomez durante la festa per il suo 18° compleanno 

The Avengers: nuovo trailer italiano e locandina dell’atteso film dei Vendicatori

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sara Tommasi laureata alla Bocconi con la lode? Monti dimettiti!

E' nata Rai Lab, scuola per artisti della Tv pubblica

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.