Ligabue vince un Festivalbar allo sbando

Qualcuno si è accorto che ieri sera è finito il Festivalbar? Qualcuno sa che ha vinto Ligabue con il tormentone estivo Happy Hour? E che Gianna Nannini ha vinto il premio come miglior album?
Quest'anno il programma di Andrea Salvetti è stato un vero flop, non solo per la forte concorrenza (nella prima parte c'erano i Mondiali), ma anche per alcune scelte sbagliate che lo stesso Salvetti ha ammesso di aver compiuto: in primo luogo i presentatori.

La conduzione a tre non ha funzionato, il mago Forest è decisamente più simpatico quando ha una spalla come la Gialappa's, Ilary Blasi è apparsa abbastanza anonima, mentre la voce da paperina di Cristina Chiabotto è poco adatta ad eventi nei quali è necessario alzare il tono prima di presentare qualcuno.
Ma non sono solo queste le ragione della disfatta. A quanto pare una grossa casa discografica (forse la Sony-Bmg) si è tirata indietro all'ultimo portando via una gran fetta di artisti (molti dei quali decisamente noti).
Insomma, ci sarà da lavorare per la prossima edizione.
Io ricordo Fiorello, in coppia con la Marcuzzi, come raro esempio di conduzione riuscita.
Ora programmi come il Festivalbar servono solo da vetrina per le giovani leve dalle lunghe gambe. Forse è anche giusto, è la musica da tormentone che dovrebbe essere protagonista in questi casi.
Già, ma se manca anche quella.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Unanimous prende in giro il pubblico e offre una puntata noiosa

Al via "I Cesaroni", una fiction che Š un'incognita

Leggi anche
Contents.media