Libia, Chiambretti:"La mia nocomment tv contro il videogame"

Guerra in Libia e terremoto in Giappone protagonisti del Chiambretti night con immagini inedite

La Libia bombardata dalla Nato è lo scenario di un videogame.

Obbiettivo finale, uccidere Gheddafi

Con la libertà di chi può scavalcare l’ipocrisia moralistica di noi tutti telespettatori anestetizzati al dolore, Pierino Chiambretti fotografa purtroppo alla perfezione la percezione mediatica di una tragedia. 

Purtroppo la televisione è un videogame, ogni sera l’accenderemo per sapere quanti razzi sono stati sparati, quanti morti ci sono stati.

In tv tutto diventa spettacolo, ma un conto è la Corrida, un conto la guerra in Libia.

Il Chiambretti Night si occuperà con un’inedita partecipazione “sileziosa” dei due eventi, il sisma in Giappone e la missione Nato contro Gheddafi.

Annuncia il conduttore:

Anche chi fa programmi leggeri non può ignorare quello che gli succede attorno.

In una delle prossime puntate ci occuperemo dei due grandi drammi e manderemo in onda solo immagini, senza dire alcuna parola, per evitare ogni tipo di retorica.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cortocircuito mediatico: GF Libia

Ugly Betty (latin lover? No, latin loser)

Leggi anche
Contents.media