Home » Attualità » tv e reality » Laura Perego, Veronica Ciardi e Sarah Nile: al Grande fratello pure le lesbiche sono finte!

Laura Perego, Veronica Ciardi e Sarah Nile: al Grande fratello pure le lesbiche sono finte!

| | , ,

Girare film porno non è probabilmente il massimo della vita per una ragazza: stanca, logora, non facilita i rapporti in famiglia e con il partner e di certo non migliora la propria reputazione sociale. In definitiva, se non si raggiungono le vette di popolarità di Moana Pozzi, non è un lavoro granché gratificante e, per di più, una volta entrati in quel ghetto dorato non è facile uscirne e proporsi per altri ruoli.

Tutta un'altra storia fare la valletta in televisione: grande pubblico, rispetto sociale, mamma e papà in prima fila ad applaudire, soldi facili, conoscenze importanti e magari qualche parte da protagonista in una fiction o una candidatura al parlamento. Deve pensarla più o meno in questo modo Laura Perego, pornostar nostrana che sta cercando di inventarsi qualunque cosa pur di farsi notare dai media, abbandonare il porno ed entrare nel magico mondo della tivù.

Ha cominciato l'anno scorso presentandosi nuda sul palco del festival di Sanremo e inventandosi spudoratamente una causa animalista che nessuno, tra l'altro, aveva capito. Ma andò male: dopo cinque minuti il pubblico si era già dimenticato di lei e aveva ripreso a televotare per Marco Carta e compagnia bella.

A Marzo nuovo blitz, questa volta alla borsa di Milano con le tette dipinte dei colori della bandiera, per protestare contro la crisi economica. Tanto per cambiare, non se la filò nessuno. E arriviamo dunque all'altro giorno, quando la nostra vulcanica pornostar riprova a mettersi al centro dell'attenzione dichiarando di avere avuto una storia con Veronica Ciardi, concorrente del Grande fratello 10.

La Ciardi, per chi non la conoscesse, è una che dopo aver sedotto tutti i concorrenti di sesso maschile dello show si è buttata sull'ex playmate della casa, Sarah Nile, con la quale ha messo in scena un po' di approcci lesbo-soft da film per adolescenti vietato ai minori di quattordici anni. Sbagliando i conti, perché lo spettatore medio del Gf ha un'elasticità mentale prossima a quella di un ayatollah iraniano e l'unica omosessualità che può accettare è quella dichiarata ma inespressa della macchietta da cinepanettone Maicol, che se dovesse cominciare a baciare uomini verrebbe sbattuto fuori a furor di popolo.

Dunque, per riassumere: Veronica e Sarah con la h mettono in piedi una specie di amicizia saffica per restare al centro dei riflettori televisivi e la Perego tenta di infilarsi disperatamente nella vicenda e catturare un po' di luce per se stessa, spacciandosi per ex amante della Ciardi. Morale della favola, in televisione pure l'omosessualità viene strumentalizzata per far parlare di sé e diventa finta come tutto il resto. Speriamo almeno che gli autori del Gf ci risparmino una comparsata di Laura Perego nella prossima puntata dello show: diventerebbero gli unici pirla ad essersela filata.

Michael Jackson è vivo! Ecco la incredibile riapparizione su Rai 3…

Una scalata italiana

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.