La vita dei generi Tv: come nascono e come cambiano col tempo

E’ arrivata in libreria da pochi giorni una raccolta di qualificati saggi che illustra come sono strutturati i generi televisivi, come si sono evoluti nel tempo e come hanno assunto l’attuale fisionomia.

Il libro si chiama "Televisione ieri e oggi.

Advertisements

Studi e analisi sul caso italiano", è curato dallo storico della Comunicazione di massa Franco Monteleone, docente di Storia e critica della radio e della televisione al DAMS di Roma Tre, e fa parte della Collana "Elementi" di Marsilio editori.

Si avvale dei contributi di Gabriele Policardo, autore che attualmente collabora con Diego Cugia, di Alessandro Denti, docente di Strategie comunicative della tv al DAMS di Roma 3, di Anna Notariello, Fabrizio Tonello, insegnante di Scienza dell’Opinione Pubblica presso l’università di Padova, Lorenzo Maria Falco, che ha scritto per questo lavoro collettivo un’approfondita analisi dei talk show Porta a Porta e Matrix, Elisa Torelli, Elisa Giomi, che insegna Teorie e Tecniche del Linguaggio radio-televisivo all’università di Siena, Geraldina Roberti, docente di Teorie e tecniche della comunicazione di massa a Siena, la scrittrice e mass mediologa Cecilia Martino.

"L’origine -afferma la presentazione- e lo sviluppo dei generi televisivi, le caratteristiche essenziali, le differenti logiche di funzionamento offrono le chiavi di lettura per decifrare la forma culturale della tv nel suo rapporto con il paese, con la società, con l’industria produttiva. Nel tracciare una ‘fenomenologia della televisione’ il libro chiarisce in che modo i generi contemporanei trovino spiegazione in processi di lungo corso e come formule creative, personaggi e stili di rappresentazione siano da considerarsi innovativi".

Il rapporto tra Tv e società è il filo rosso che unisce i vari interventi.

Spiega Monteleone:

"Il sottotitolo del libro, che mette intenzionalmente l’accento sul ‘caso italiano’, intende chiarire subito il suo obiettivo: individuare tutti quegli aspetti che in Italia hanno sempre determinato una relazione particolarmente insidiosa, e in tempi recenti persino anomala, tra la più popolare forma di diffusione culturale di massa e la storia sociale del paese. E’ questa la ragione per cui, da noi, ogni libro sulla televisione non può non essere un libro politico".
Vai alla scheda del libro Acquista il libro on line qui o qui

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Costanzo alza la voce e minaccia di andarsene con Maria

Sciopero dei commenti sul blog di Selvaggia Lucarelli

Leggi anche
Contents.media