La sai l'ultima? Estrada, la Signora del Format

Natalia Estrada si dà all’ippica e scrive un format per la tv. Rifiutato, per ora…

Natalia Estrada, decisiva protagonista del piccolo schermo nazionale, accusa Mediaset di viltà perché non innova il suo palinsesto con format inediti. Quali? I suoi, ad esempio, potrebbero andare benissimo, sostiene la signora di Pier Silvio Berlusconi in un’intervista a Il Tempo.

L’ex conduttrice di ‘La sai l’ultima?’, il programma più insulso della tv di tutti i tempi perché basato sul genere di comunicazione più sclerotico e piatto, la barzelletta, ci fa sapere di aver confezionato un format sull’equitazione.

Dopo averne, peraltro, proposti tanti altri a Mediaset. L’azienda presieduta da suo marito, li ha rifiutati tutti. Ci sarà un motivo?

Ecco l’ultima sui cavalli.

“Ho scritto -racconta la soubrette, appassionata di equitazione- anche un format per un programma sull’importanza dei cavalli nella storia, nel cinema, partendo dal passato fino ad oggi con una spettacolarità che lo rende accessibile ad un target molto ampio. L’ho proposto ma a Mediaset non mi hanno risposto. Se si continua a non osare, i palinsesti televisivi saranno sempre pieni di solo calcio”.

La giornalista de Il Tempo le domanda opportunamente se il suo compagno condivide con lei l’amore per i cavalli. “Paolo lo subisce”, informa Natalia.

OK, potevi dircelo prima!

“Ho scritto -racconta la soubrette, appassionata di equitazione- anche un format per un programma sull’importanza dei cavalli nella storia, nel cinema, partendo dal passato fino ad oggi con una spettacolarità che lo rende accessibile ad un target molto ampio. L’ho proposto ma a Mediaset non mi hanno risposto. Se si continua a non osare, i palinsesti televisivi saranno sempre pieni di solo calcio”.

La giornalista de Il Tempo le domanda opportunamente se il suo compagno condivide con lei l’amore per i cavalli. “Paolo lo subisce”, informa Natalia.

OK, potevi dircelo prima!

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Raffaello Tonon, il depresso guarito dalla tv

Strumenti per nuovi autori: l'ABC del fare Radio

Leggi anche
Contents.media