La Rai va all'Inferno

La Rai si allea col Diavolo!

Se fino ad ieri mattina il Web è stato presentato al pubblico di Vespa and company come l'Inferno, adesso la musica cambia: la Tv di Stato prende da oggi in seria considerazione ciò che gli internauti scrivono su Facebook, Youtube o nella Blogosfera.

E' appena partita infatti l'"analisi fandom", cioè il monitoraggio delle chiacchiere sulla Tv Pubblica fatte dagli utenti di Internet nei social network.

La decisione è stata presa dalla Commissione di Vigilanza nell'ambito del ripristino dell'indice di qualità, che prevede una reportistica semestrale e una mensile sulla qualità del servizio Rai.

L'analisi fandom, cioè dell'univeso dei fan's di una celebrità o di un prodotto culturale, è uno strumento di interpretazione dell'audience che riconosce al pubblico un ruolo attivo.

I fandom studies si sono sviluppati dai primi anni '90 "riconoscendo ai fan –spiega Alessia Assasselli, che vi ha dedicato la tesi di laurea– l'abilità di fruire dei testi mediali in modo attivo e partecipativo, mettendo l'accento proprio sull'attività interpretativa delle audience".

Dal 1990 ad oggi sono passati 20 anni: meglio tardi che mai…

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contro Santoro diventano tutti comunisti: le polemiche (a vanvera) sui soldi della buonuscita e il tafazzismo della sinistra

Trapianti, i destini incrociati di Sky tra le vere corsie d'ospedale

Leggi anche
Contents.media