Notizie.it logo

Come uscire dalle dipendenze? Consigli pratici

Ecco alcuni consigli utili, per riconoscere e superare le dipendenze della nostra vita, come alcool, droghe o tabacco. Come fare a risolverli?

I meccanismi della dipendenza sono caratterizzati dalla dipendenza da droga, da un oggetto o anche un sentimento che mira a garantire un piacere, o di un ambiente che sembra non fornire ciò che invece cerchiamo.

Tipi di dipendenze

Tra le dipendenze più frequente evidenziare il tabacco, l’alcool, i tranquillanti, il cibo, Internet, l’amore…Si tratta, dunque, di di uno stato psichico e fisico che deriva dal consumo o dalla necessità di questo elemento o oggetto e di cui non è possibile fare a meno. La dipendenza si traduce in impulsi difficilmente controllabili, la cui ricerca provoca effetti rassicuranti, come euforia o serenità temporanea. Nel caso in cui non si riesca a soddisfare questi impulsi, la persona dipendente sperimenta una mancanza che comporta un disagio, anche un’irritabilità e una tristezza.

Naturalmente, ogni persona dà un’importanza e riceve effetti più o meno negativi, a seconda del grado di coinvolgimento e della natura stessa di questa dipendenza.

Alcuni rimangono come piccole unità più o meno controllabili. Atri vivono la dipendenza come fenomeno di schiavitù e di autodistruzione. In questi casi, si parla di dipendenze patologiche.

Conoscere le dipendenze

Secondo Sigmund Freud, le cause della dipendenza avrebbero un rapporto stretto con la ricerca del piacere e l’idea della morte. Un morire simbolicamente, contrapposto al vivere. Altri psicoanalisti parlano anche di una mancanza interiore profonda, che non riesce ad essere colmata. La sensazione di vuoto e la necessità di sperimentare questa “cosa” rientrano anch’essi nella ricerca del piacere.

Potrebbe sembrare che alcune persone dipendenti abbiano avuto una mancanza di affetto durante la sua infanzia. O, al contrario, che ne abbiano avuta fin troppa. O, anche, che alcuni tratti del carattere sarebbe i responsabile, come ad esempio la sensibilità, la tendenza all’essere depressi, l’indipendenza, la mancanza di autostima o la paura di essere respinto.

Secondo i neurobiologi, sembra che le persone che hanno avuto dipendenze reali abbiano una vulnerabilità genetica legata al benessere chimico.

Certe persone dipendenti secernono meno endorfine (ormoni del piacere) e hanno, in questo modo, bisogno di riempire un vuoto. Tutta la complessità della dipendenza sta nell’essere consapevoli che il piacere che noi riusciremo a trarre è soltanto temporaneo. Quindi, ci fa più male che bene.

Come fare per uscire da tali dipendenze?

La cura sta nel passare in un rapporto meno ansioso con la “cosa”. E’ necessario indirizzare la propria vita con più serenità, per riguadagnare una certa autonomia. E’ qui che sta la difficoltà! Una volta che la persona è venuta a conoscenza della dipendenza, è necessario affrontarla e non negarla. L’ideale è quello di affidarsi a persone esperte, o di un terapeuta se è necessario, dato che la dipendenza è troppo forte.

Poi arriva il periodo dei cambiamenti. La persona deve essere in grado di parlare liberamente. Di esprimere le proprie emozioni, specialmente quando sono negative e la mancanza è troppo grande. Può essere, a volte, necessario interpretare i propri sogni.

Questi possono spiegare da dove proviene questa dipendenza. Alcuni specialisti consigliano anche, di dare un nuovo significato alla propria vita e alle illusioni, un cambiamento dell’ambiente e della forma di pensiero. Scoprire nuovi hobbies, uscire… in breve, trovare altri piaceri meno distruttivi. Gli inizi sono sempre difficili a causa del processo di abitudine.

E in caso di ricadute?

L’importante è non farsi prendere dal panico. È frequente, ma ci sono dei rimedi. Ogni problema permette, in modo progressivo, di tastare il polso a questa dipendenza, cercando di capire quanto può avvelenare la vostra vita e come uscirne.

Come aiutare una persona dipendente?

Per aiutarla, la prima cosa che deve essere fatta è quella di cercare di confortarla. Senza che tali persone si sentano lese o accusate di niente. E’ necessario ascoltare, accettare che i loro sbalzi d’umore e anche rimanere fermi a sua volta mostrando loro che vi fidate. Ad esempio, in caso di dipendenza da tabacco, dal cibo o altri, non c’è dubbio che dobbiate essere fermi nella vostra posizione, proibendo questa “cosa”, soprattutto in vostra presenza.

A forza di ripeterlo, l’abitudine nociva scomparirà.

Quando si tratta di una dipendenza che danneggia la vita di coppia e l’amore, non c’è dubbio che dobbiate dire che non è possibile soffrire così e di tentare di uscire da questa cosa. Anche se è doloroso vedere qualcuno soffrire senza di te, avrete il merito di averlo salvato.
E, infine, può essere necessario un aiuto psicologico. Se può essere utile per la persona in questione, può esserlo anche per i compagni che condividono questa brutta situazione…

Per saperne di più

L’alcolismo è un problema che riguarda molti giovani disposti a mettere a rischio la loro vita per una sana bevuta. Il seguente libro Guida poco che devi bere mira a sensibilizzare i giovani sulle conseguenze che l’alcool può avere nel lungo periodo grazie ai suggerimenti e consigli per bere con riguardo e senza esagerare. Rievocando episodi della vita personale, Mauro Corona elenca con uno stile ironico e diretto i punti per divertirsi senza mettere a rischio la propria vita.

Il medico chirurgo Fassati espone in questo libro la sua esperienza vissute a fianco di ragazzi alcolisti per denunciare un problema rilevante che può avere gravi conseguenze sulla salute.

Attraverso la descrizione di due casi clinici, l’autore vuole raggiungere un ampio numero di studenti per diffondere i problemi che l’alcolismo può creare se preso con leggerezza.

Il corpo non dimentica è la testimonianza di una donna che deve fare i conti con gli anni passati da alcolista. Anni pieni di notti insonni, ricordi offuscati e incontri con esperti che hanno reso la vita di Violetta Bellocchio una lotta alla sopravvivenza. Descrivendo il percorso di disintossicazione che dopo costanza e pazienza ha condotto la donna a ritrovare se stessa e ricominciare a vivere.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...