Jovanotti ed i fan club di Happy Days: Š polemica

Mia figlia Teresa ha 12 anni, si Š letta sette libri di Harry Potter e guarda ‘Glee’. Noi avevamo ‘Happy Days‘ che, diciamolo, era una vaccata. Oggi i ragazzi sono svegli e fortunati“.

(Jovanotti intervistato da Tv Sorrisi & Canzoni)

A parte che, detta cos, pare che Jovanotti da piccolo non facesse altro che sorbirsi Happy Days legato ad una sedia stile Arancia Meccanica, rovesciando il discorso Š come se io dicessi: “Ai miei tempi c’erano Indiana Jones, Blade Runner, Stefano Benni e Bim Bum Bam.

Oggi c’Š quella vaccata di Uomini & Donne“.

E’ il ragionamento che Š una vaccata, non Happy Days.

Prendere solo il “meglio” di un’epoca (un meglio sempre relativo) e confrontarlo con il “peggio” di un’altra (un peggio sempre relativo) Š intellettualmente disonesto. Se poi a Lorenzino facesse schifo Happy Days non lo so, ma io preferisco Arthur Fonzarelli a decine di prodotti contemporanei.

Per• le sante polemiche tornano sempre utili, perchŠ pubblicit… non olet.

P.S. = I ragazzini di oggi sarebbero ‘svegli e fortunati’ perchŠ devono smandrupparsi SETTE voluminosi tomi prima di sapere che fine fa un maghetto con gli occhiali? Diobono, se Š cos, seppellitemi tra i miei librigame.

P.P.S. = Nel primo P.S. mi sono limitato ad applicare lo stesso principio usato da Jovanotti: sminuire qualcosa (nel mio caso Harry Potter, una saga eccessivamente sovraesposta ma migliore di tante altre) per consolidare una mia idea. Intellettualmente disonesto, ribadisco.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Beatificazione Giovanni Paolo II, il papa più sopravvalutato

Pippa Middleton: il suo lato B conquista anche il Principe Harry

Leggi anche
Contents.media