Home » Attualità » Jarabe de Palo, morto a 53 anni il cantante Pau Dones: aveva il cancro

Jarabe de Palo, morto a 53 anni il cantante Pau Dones: aveva il cancro

|

Pau Dones, cantante e fondatore degli Jarabe de Palo è morto a soli 53 anni a causa di un tumore al colon.

Una notizia che arriva come un pugno allo stomaco: Pau Dones, cantante degli Jarabe de Palo è morto. L’artista aveva 53 anni e si è spento a causa di un cancro al colon che gli era stato diagnosticato nel 2015. Il triste annuncio arriva dalla sua famiglia.

Pau Dones è morto

Pau Dones è morto a soli 53 anni a causa di un tumore al colon. Il 9 giugno, il cantante degli Jarabe de Palo ha smesso di lottare presso l’Ospedale de la Vall di Hébron. A diffondere la triste notizia è la sua famiglia. Sulla nota diffusa si legge:

“Vogliamo ringraziare l’equipe medica e tutto il personale dell’Osedale de la Vall di Hébron, l’ospedale Sant Joan Despí Moisès Broggi, l’Istituto Catalano di Oncologia e tutti per il lavoro e la dedizione in tutto questo tempo. Chiediamo il massimo rispetto della privacy in questo momento difficile”.

Nell’agosto del 2015, Pau aveva scoperto di avere un tumore al colon e lo aveva subito raccontato ai suoi tantissimi fan. Fondatore degli Jarabe de Palo, con i quali aveva lanciato successi come “La Flaca” e “Depende“, soltanto qualche settimana fa sembrava pronto a tornare alla sua adorata musica. Dones aveva dichiarato:

“Torno per incontrare la mia gente e restare per sempre qua. Torno, perché la musica è tornata di nuovo nella mia testa. Torno, perché è tempo di condividere ancora i nostri sentimenti, torno perché tornare su un palco è la sola cosa a cui penso, torno per essere quello che ho sempre voluto essere”.

Purtroppo, la malattia ha avuto la meglio e Pau non tornerà più ad occuparsi della sua musica.

Visualizza questo post su Instagram

La família Donés Cirera comunica que Pau Donés ha fallecido el día 9 de Junio de 2020 a consecuencia del cáncer que padecía desde Agosto de 2015. Queremos agradecer al equipo médico y todo el personal del Hospital de la Vall de Hebrón, Hospital Sant Joan Despí Moisès Broggi, ICO (Institut Català d’Oncologia), Servei de Paliatius del Hospital de Viella y al VHIO (Instituto Oncológico de la Vall Hebrón) todo su trabajo y dedicación durante todo este tiempo. Pedimos el máximo respeto e intimidad en estos momentos tan difíciles

Un post condiviso da @ jarabeoficial in data: 9 Giu 2020 alle ore 2:06 PDT

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chiara Nasti e l’errore nel tatuaggio: “Abbiamo fatto una caz****”

Fabrizio Corona non torna in carcere: l’esito della sentenza

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.