Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Ipoacusia: le cause e come curarla naturalmente

ronzii orecchio

Ipoacusia ha diverse cause, ma con il giusto rimedio è possibile curarlo.

L’orecchio è un organo molto importante del nostro corpo perché attraverso questo apparato ascoltiamo, percepiamo i rumori e i suoni e il mondo che ci circonda. Con il termine ipoacusia si fa riferimento alla perdita graduale dell’udito e a tutti i danni che ciò può comportare. Vediamo insieme quali sono le cause di questo problema e il metodo migliore per poterlo curare nel modo naturale.

Ipoacusia

Con il termine ci si riferisce a una ridotta capacità dell’udito che varia da un soggetto all’altro. La perdita dell’udito può essere lieve e moderata e anche in questo caso dipende da un caso all’altro. Non è da considerarsi una patologia, ma piuttosto un disturbo che rischia di compromettere e influire diversi aspetti della vita quotidiana, al punto che i soggetti colpiti possono provare ansia, depressione e irritabilità, ecc.

Le patologie di ipoacusia sono diverse e si distinguono in:

Ipoacusia trasmissiva: si manifesta con un danno nell’orecchio esterno e nel medio.

I soggetti che ne sono colpiti percepiscono i suoni in modo basso e hanno la sensazione di avere le orecchie tappate e il loro tono di voce è basso proprio perché lo sentono forte.

Ipoacusia neurosensoriale: colpisce l’orecchio interno che non è più in grado di percepire le vibrazioni sonore e i soggetti non riescono a percepire i suoni.

Ipoacusia di tipo misto: colpisce sia l’orecchio medio che quello interno.

Ipoacusia centrale: si manifesta nel cervello e i suoni non si riescono a percepire nel modo corretto e a questo punto si parla di sordità centrale.

Acufeni: con questo termine si indicano tutti quei rumori, ronzii, sibili, fruscii. Il soggetto colpito non riesce a distinguere i suoni e i rumori proprio per via di questi continui disturbi che avverte nell’orecchio.

Per quanto riguarda la cura e la terapia adeguata, i medici solitamente consigliano un buon apparecchio acustico o anche una buona prevenzione per quanto riguarda la pulizia e la salute delle orecchie.

Ipoacusia cause

Si tratta di una problematica che interessa l’udito, le cui cause sono le seguenti:

Età: qualsiasi età, ma i soggetti oltre i 65 anni ne soffrono particolarmente al punto da essere uno dei disturbi più comuni

Rumore: l’esposizione a rumori, ascoltare la musica a un volume alto, oltre a tantissimi rumori sono una delle cause di questo disturbo che ha ripercussioni, non solo sull’udito, ma anche su altri aspetti, quali la depressione, l’ansia, la tachicardia, il bruciore di stomaco e tantissimi altri disturbi.

Ereditarietà: se in famiglia ci sono persone che ne soffrono, viene sicuramente trasmesso ai figli.

Infezioni: batteri e virus come la scarlattina e la rosolia possono danneggiare l’orecchio e portare alla perdita dell’udito.

Otosclerosi: compromette la mobilità degli ossicini dell’orecchio medio e si riduce la capacità di sentire nel modo migliore possibile.

Farmaci, alcool e il fumo: hanno una azione negativa sull’udito e possono essere uno dei fattori che lo influenzano.

Ipoacusia: il miglior rimedio naturale

Per i problemi lievi e non gravi dell’udito, la soluzione è sicuramente OtoBio: delle gocce auricolari che si mettono nell’orecchio e permettono di risolvere molti problemi legati all’orecchio.

Si tratta di un prodotto ricco di ingredienti naturali al 100% che permettono di ottenere benefici sin dalla prima applicazione..

Un prodotto che aiuta a pulire e disinfiammare l’apparato uditivo e apporta i seguenti benefici:

  • Pulisce l’orecchio in profondità
  • Rimuove le infiammazioni che danneggiano l’apparato
  • Ricostruisce le aree danneggiate
  • Rigenera le cellule del condotto uditivo e lo ringiovanisce

Per chi fosse interessato a saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine

OtoBio provalo adesso

Un olio che non ha effetti collaterali o controindicazioni e che in poco tempo sta diventando un bestseller per quanto riguarda questi tipi di problemi. Facilissimo da applicare grazie al pratico contagocce di cui basta versarne un po’ nel condotto uditivo e lasciare che agisca per qualche minuto.

Un olio auricolare che si compone dei seguenti ingredienti naturali:

  • Olio di Argan: ha proprietà antiossidanti e aiuta le cellule a rigenerarsi
  • Olio di mandorle dolci: ricco di acidi grassi e favorisce la rigenerazione delle cellule
  • Olio di germe di grano: aiuta eliminare l’infiammazione, idratare e pulire le cellule
  • Estratto di foglie di salvia: ricca di flavonoidi e ripara i danni che il condotto uditivo subisce
  • Estratto di gardenia: contiene tantissimi glicosilidi che disinfiammano

Si tratta di un olio che è la valida alternativa all’apparecchio acustico.

Essendo un prodotto esclusivo, non si può acquistare né in parafarmacia o negozio, ma soltanto sul sito ufficiale del prodotto dove è possibile compilare il modulo con i propri dati e inviare l’ordine. Otobio, al momento si trova al costo di 49 Euro con spedizione gratuita e pagamento in contrassegno al corriere in contanti in modo rapido e sicuro.

Per un ulteriore approfondimento riguardo il tinnito, consigliamo la lettura del seguente articolo.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...