Il mostro di Firenze e l'idea della formula fiction più documentario

Ieri interessante serata sui palinsesti Sky: alle 21 l'ultima puntata della, pregevole e riuscitissima, serie sul mostro di Firenze andata in onda su Fox Crime; alle 22, su History Channel, un documentario sulle stesse vicende, con testimonianze d'eccezione, quali quelle rese da Pierluigi Vigna, allora capo della procura fiorentina, e il commissario Michele Giuttari, vero artefice della soluzione del giallo, almeno per quanto riguarda l'individuazione degli esecutori materiali, cioè Pacciani e compagni di merende.

Advertisements

Per quanto concerne i mandanti occulti invece, che certamente c'erano, le indagini si sono per qualche motivo sempre arenate, nella migliore tradizione italiana: quando si rischia di puntare qualcuno di importante, tutto viene messo a tacere.

Comunque, l'idea – certo non nuovissima ma efficace – di legare la messa in onda di una fiction ispirata a personaggi e fatti reali alla programmazione di un documentario che illustri, dal punto di vista storico e/o giornalistico, quelli stessi fatti e personaggi, dovrebbe essere presa in considerazione se non da Mediaset quantomeno dalla Rai. Perché sembra un ottimo sistema per intrattenere e, al contempo, informare e fornire tutto gli strumenti utili alla comprensione di un personaggio, un evento, un fenomeno sociale. Insomma, sempre che si voglia credere che la Rai debba almeno sforzarsi di apparire, ogni tanto, qualcosa di simile a un servizio pubblico.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Simona Ventura in love a Barcellona: quasi certo il flirt con Joan Laporta. Da gennaio radio show sui Mondiali 2010?

Grande Fratello: massaggi in topless per Sarah Nile e la doccia hot di Dominique La Rosa

Leggi anche
Contents.media